21/11/2019 ore 15:40
Comune sotto accusa per aver ceduto gratis il Videocentro agli organizzatori di "Fumetterni" e di aver dato loro anche un sostanzioso contributo
Polemiche intorno alla manifestazione "Fumetterni" che ha avuto luogo in città tra sabato e ieri. A sollevare molti interrogativi è Gianluca procaccini, segretario provincia de La destra, il quale afferma che "Il finanziamento di 20.000 euro di soldi pubblici, erogato dall'assessore alla Cultura del Comune di Terni Sonia Berrettini all'iniziativa Fumetterni, rappresenta una vera e propria cialtronata". Secono l'esponente del partito di Storace "mentre la Città affonda nel degrado, rappresentato da grandi emergenze, l'assessore Berrettini, non solo ha concesso gratuitamente agli organizzatori di 'Fumetterni' gli spazi del Videocentro, ormai ridotto a sala conferenze, ma ha anche finanziato con 20.000 euro una iniziativa commerciale, quale è questa mostra mercato del fumetto, dove i visitatori pagano un biglietto e gli espositori sborsano un bel pò di soldi, che vanno a finire nelle tasche degli organizzatori, per "affittare" gli spazi dove allestire gli stand. Questa è cultura? - si chiede Procaccini -. Finanziare attività a scopo di lucro, e farlo utilizzando spazi che appartengono alla colletività è il modo giusto di amministrare?". Va ricordato, altresì, che chi ha organizzato "Fumetterni" sono le stesse persone che nel mese di settembre organizzano alla Rocca di Narni "Narniafumetto", anche questo un evento a scopo di lucro (Mostra mercato) con biglietto di ingresso e contributi erogati da parte del Comune di narni e della Provincia di Terni.
16/3/2009 ore 2:12
Torna su