21/07/2019 ore 04:39
Litiga con il proprio compagno, lo ferisce con una coltellata, poi cerca di far saltare la casa aprendo il rubinetto del gas
Litiga con il proprio compagno, lo ferisce con una coltellata, poi cerca di far saltare la casa aprendo il rubinetto del gas e dando fuoco con un accendino. Il fatto è accaduto nei pressi di Arrone dove una donna di 32 anni, in preda ad una crisi, dopo aver litigato violentemente con il proprio convivente lo ha colpito con un coltello. All'arrivo dei carabinieri, giunti in forze sul posto, la donna si rifugiava all'interno dell’abitazione dove si barricava, minacciando di aprire la bombola del gas e di farla esplodere. I militari provvedevano tempestivamente a staccare la corrente elettrica dall’esterno e ad entrare di sorpresa nell’abitazione attraverso una finestra posterore che veniva rotta anche per consentire la fuoruscita del gas. Un interventoc he si rivelava decisivo e che permetteva di evitare ben più gravi conseguenze, considerato che nel frattempo la donna aveva appiccato il fuoco con un accendino alla bombola, dalla quale era scaturita un’intensa fiammata. I militari servendosi ai alcuni estintori spegnevano le fiamme e mettevano in sicurezza la bombola. Ma la donna non aveva terminato il suo "show" e una volta fuori dalla casa si scagliava violentemente contro i carabinieri, poi si accasciava in preda ad un malore dovuto a una precedente ingestione di farmaci. Per la 32enne scattavano gli arresti con l'accusa di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e crollo di costruzioni. L’ arrestata è attualmente ricoverata presso l’ospedale di Terni unitamente al proprio compagno che non versa tuttavia in gravi condizioni. L’uomo è stato peraltro denunciato in stato di libertà per aver opposto resistenza e minacciato i militari operanti durante il tragitto presso il nosocomio ternano.



7/3/2009 ore 2:23
Torna su