15/07/2019 ore 22:35
Arrestato un sessantenne che aveva molestato per due anni di seguito una 12enne figlia dei suoi vicini di casa
Si fidavano del loro vicino di casa, un uomo di 60 anni, tanto da affidargli qualche volta la figlia dodicenne quando erano costretti ad assentarsi. Ma era una fiducia mal riposta, tradita dall’uomo nel peggiore dei modi, in quanto il pensionato si sarebbe reso responsabile di molestie sessuali nei confronti della ragazzina. Molestie che avrebbero avuto luogo sempre in casa del pensionato (in una frazione di Orvieto) e che sarebbero andate avanti per parecchio tempo: dall’estate del 2006 fino al dicembre scorso. La famiglia della 12enne abitava a fianco dell’uomo che a seguito delle pesanti accuse è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Orvieto; ed era per questo che in qualche caso aveva lasciato la ragazzina in casa sua. Sembra anche che il pensionato abbia tentato di approfondire le sue insane bramosie, chiedendo alla giovane di avere con lui un rapporto sessuale, in cambio di una banconota da 100 euro. Ma la ragazzina, per fortuna, non ha ceduto alle lusinghe del pervertito e dopo aver sopportato per più di due anni le sue morbose attenzioni, è riuscita a confidarsi con i propri famigliari ed a fare in modo che della questione se ne interessassero carabinieri e assistenti sociali. Che hanno arrestato il sessantenne con una accusa pesante quanto infamante: molestie sessuali in danno di una minore. L’uomo ha già avuto a che fare con la giustizia ma per reati che non c’entra nulla con le molestie sessuali.
4/3/2009 ore 18:18
Torna su