17/07/2019 ore 14:17
Stroncato un grosso traffico di hashish, in otto finiscono in carcere, a gestire tutto un ternano di 57 anni
Trafficavano chili di hashish. Ed avevano messo in piedi una organizzazione che funzionava alla meraviglia, fino a quando gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Terni non hanno deciso di vederci chiaro arrivando allo smantellamento della organizzazione criminale. A finire dietro le sbarre di tre diverse carceri sono state otto persone: un ternano di 50 anni, residente a Tolentino ma con un negozio di quadri e cornici a Montefranco e ritenuto il capo dell'organizzazione, un uomo di 43 anni residente a Macerata, due donne marchigiane di 49 e 33 anni, che erano le conviventi dei due, un’altra donna di 38 anni di Corridonia (Mc), alla quale l'ordinanza di custodia cautelare è stata notificata nel carcere di Capanne (Pg) dove si trova rinchiusa, dopo essere stata arrestata lo scorso novembre a Spoleto nell'ambito della stessa operazione e dopo che era stata trovata in possesso addirittura di più di tre chili di hashish. In manette anche tre uomini di Terni: uno di 53 e due di 57 anni, i quali sembra fossero degli acquirenti abituali del 50enne di piccole dosi di hashish per uso personale, ma anche per rivenderle; tempo addietro altre tre persone facenti parte della stessa banda, erano finite in carcere. Tutto era cominciato a maggio dello scorso annoi quando la polizia aveva fermato un 28enne ternano che aveva con se circa 180 grammi di hascish; attraverso controlli e riscontri gli agenti arrivarono al fornitore, ovvero il ternano residente a Tolentino che aveva organizzato la propria base di spaccio a Montefranco. Gli inquirenti hanno successivamente scoperto che l’uomo si avvaleva della stretta collaborazione del marchigiano di 43 anni finito in carcere. Nell'ambito della stessa operazione mesi addietro erano state arrestate altre due donne di Terni: una di 32 anni, trovata in possesso di 300 grammi di hashish e l'altra di 44 trovata con 100 grammi della stessa sostanza.
(Nella foto il dirigente della Squadra Mobile di Terni, Luca Sarcoli, mentre illustra i particolari della operazione)
4/3/2009 ore 1:35
Torna su