19/11/2019 ore 14:01
Terni: nel 2008 è aumentato del 2% il numero dei donatori, intanto la sezione locale ha confermato Belli nel ruolo di presidente
Un piccolo aumento. Che fa ben sperare per il futuro. A Terni nel corso del 2008 le donazioni di sangue hanno registrato un incremento del 2%. Non è molto, ma è pur sempre un piccolo passo avanti per un settore così importante e delicato, che riguarda tutti noi. Giovedì 5 Marzo, alle 17,30, nella Sala Blu di Palazzo Gazzoli, in via del Teatro Romano, si terrà una conferenza dibattito sul tema: “La donazione di sangue in Italia - l'esperienza dell'Avis”. Interverrà il Presidente dell’Avis nazionale, Andrea Tieghi, “Orgogliosi di avere ospite il Presidente Tieghi - dice Alberto Belli, presidente dell'Avis comunale di Terni - facciamo appello alla sensibilità dei concittadini affinché vengano numerosi a questo importante appuntamento, che vuole essere un momento di riflessione e di conoscenza sulle problematiche relative alla donazione in Italia”. Intanto l’Avis Comunale di Terni ha rinnovato le cariche sociali, confermando Belli ai vertici della organizzazione. "Un atto di fiducia che mi riempie di gioia", afferma Belli, il quale vuole ringraziare tutti i donatori e le donatrici "che con la loro dedizione, anche nel 2008 hanno fatto sì che il numero delle donazioni effettuate sia incrementato del 2% circa rispetto alle donazioni dell’anno precedente, passando da 2.124 a 2.170". "Il consiglio direttivo dell'Avis di terni - continua il presidente - vuole ringraziare tutti quei ragazzi ma soprattutto le ragazze, delle scuole medie superiori che si recheranno, nei prossimi giorni presso il Centro Immunotrasfusionale di Terni per effettuare la loro prima donazione. A tale proposito, un ringraziamento particolare - dice ancora Belli - va al nostro vice presidente, Patrizio Fratini e al direttore sanitario Micaela Giovanetti, i quali dedicano parte del loro tempo libero all'informazione sul dono del sangue nelle scuole".
12/3/2009 ore 12:27
Torna su