14/11/2019 ore 21:15
Imbocca la superstrada contromano, muore in un frontale un uomo che viaggiava a bordo di una "macchinetta"
Ha imboccato la superstrada contromano. E gli è stato fatale. Settimio Luzi, pensionato 67enne di San Gemini, ha infatti perso la vita oggi pomeriggio intorno alle 16 lungo la E/45 dopo essersi scontrato frontalmente con un'altra auto che viaggiava sulla corsia nord della superstrada. L'uomo era a bordo di un quadricilo, una di quelle piccole vetture che si guidano senza patente e che tra l'altro non sono abilitate a viaggiare su strade così grandi, quando arrivato all'altezza dello svincolo di Massa Martana ha imboccato in senso contrario la superstrada. Il poveretto ha fatto in tempo a compiere poche centiniaia di metri che si è scontrato frontalmente con una autovettura Fiat Punto guidata da un giovane di Todi che viaggiava in compagnia della moglie. L'impatto è stato violento e fatale per Settimio Luzi che è morto durante il trasporto all’ospedale. Per il conducente della Punto solo alcuni traumi e ferite e per lui si è reso necessario il ricovero all'ospedale di Todi. Qualche contusione per la donna. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i vigili del fuoco di Terni e Todi, e pattuglie della polizia stradale di Todi. Due giorni fa, sempre nei pressi di Todi, un altro uomo era entrato contromano sulla E/45, rischiando ripetuti frontali per una decina di chilometri e solo l'intervento dei carabinieri di Todi aveva evitato la peggio.
(Foto di archivio)
15/1/2009 ore 20:11
Torna su