21/07/2019 ore 04:37
A Terni migliora la qualità della vita, l'indagine del "Sole 24 Ore" colloca la nostra città al 44emo posto
Aosta prima e Caltanissetta ultima: sono i due estremi della classifica 2008 della Qualità della vita nelle province italiane, secondo i risultati dell'indagine che il Sole 24 Ore del lunedì realizza ogni anno a partire dal 1990. Terni si attesta in una onoroabilissima posizione di centro classifica, sopra di ben 9 posizioni a Perugia. Per quanto riguarda Aosta e Caltanissetta, queste sono entrambe realtà di piccole dimensioni, una montana (come la vincitrice dello scorso anno, Trento) e una siciliana (come la 103ª del 2007, Agrigento), separate però dalle statistiche. Solo per fare qualche esempio tra i 36 parametri utilizzati dall'indagine: 34mila euro di Pil pro capite per gli aostani e meno di 16mila per i nisseni; il 3% di disoccupati contro il 16%; una percentuale di stranieri superiore al 6% da una parte e dell'1,3% dall'altra; un indice di sportività pari a 481 ad Aosta, il quadruplo rispetto a quello di Caltanissetta. A tener compagnia alla prima classificata altre rappresentanti dell'arco alpino (Belluno, Trento, Bolzano e Sondrio), mentre è tutta del Mezzogiorno la parte più bassa della graduatoria, con sei siciliane fra le ultime dieci. Quanto alle aree più grandi, arretrano Milano e Roma: entrambe escono dalla top ten e si posizionano, rispettivamente, al 20° e 28° posto della graduatoria. In discesa anche Torino (66ª) e Napoli (97ª). Per quanto riguarda Terni, la nostra città guadagna 4 posizioni rispetto al 2007, piazzandosi in 45ema posizione, contro la posizione numero 54 di Perugia, 51 di Rieti e 63 di Viterbo. Terni migliora anche riguardo al Pil (Prodotto Interno Lordo) dove si piazza al 44emesimo posto (Perugia 66 - Rieti 68 e Viterbo 74).

30/12/2008 ore 13:53
Torna su