10/07/2020 ore 07:18
Aggredisce la moglie per derubarla, scappa ma viene acciuffato dai carabinieri che lo arrestano
Aggredisce la moglie puntandole un paio di forbici alla gola, le ruba dei soldi e poi si da alla fuga, ma viene raggiunto ed arrestato dai carabinieri. Protagonista dell’episodio un cittadino rumeno di 36 anni, residente a Terni ed occupato come muratore presso una ditta edile del capoluogo. L’uomo si è incontrato con la moglie 34enne, anch’essa rumena, presso i giardini della “Passeggiata” e qui sarebbe scoppiata una lite che è degenerata in aggressione e rapina. L’uomo ad un certo punto ha tirato fuori dalle tasche un paio di forbici che ha puntato alla gola della consorte e minacciandola di colpirla ha intimato alla moglie di consegnargli il denaro e gli effetti personali contenuti nella sua borsetta. La donna ha cominciato a gridare e le sue urla hanno attirato l’attenzione delle persone che si trovavano nei pressi; l’uomo è scappato, ma la sua fuga non è durata a lungo, poco dopo, infatti, veniva rintracciato da una pattuglia dei carabinieri che lo hanno trovato in possesso sia delle forbici che del denaro e degli altri oggetti rubati poco prima alla moglie. E’ scattato immediatamente l’arresto; l’uomo è stato ritenuto responsabile dei reati di rapina, minacce e lesioni in danno della propria consorte che nella aggressione ha riportato escoriazioni guaribili in dieci giorni, ed è stato quindi rinchiuso presso il carcere di Vocabolo Sabbione. La coppia ha due figli ancora minorenni.
5/12/2008 ore 13:40
Torna su