23/08/2019 ore 06:23
Scoperta casa di appuntamenti in pieno centro dove si prostituiva una ragazza cinese
La prostituzione “made in China” prende piede anche a Terni. Già in passato la polizia aveva scoperto degli appartamenti dove si prostituivano delle ragazze orientali, un fenomeno che in altre città italiane si è radicato in modo serio; dunque gli agenti della squadra mobile della questura ternana non si sono meravigliati quando, nel fare irruzione in un appartamento, vi hanno trovato una ragazza cinese che era in attesa di clienti. Il fatto è accaduto in via Giandimartalo di Vitalone, dove gli abitanti della zona si sono rivolti alla polizia per segnalare il continuo andirivieni che da qualche tempo c’era in un appartamento. Non c’è voluto molto a capire che quel viavai di uomini era provocato dalla presenza nella casa di ragazze che si prostituivano, così gli agenti, fingendosi clienti, hanno suonato alla porta dell’abitazione e una volta dentro hanno trovato ad attenderli la giovane donna cinese, la quale non ha saputo giustificare la propria presenza in quell’appartamento. L’immobile è stato posto sotto sequestro. Ulteriori indagini hanno permesso di scoprire che la casa era stata presa in affitto da un’altra ragazza cinese, residente in un’altra città del centro Italia, che è stata indagata per agevolazione e sfruttamento della prostituzione. La polzia sta anche cercando di scoprire se la stessa abbia preso in affitto altri appartamenti, con lo stesso scopo, in altre città.
(Foto di archivio)
24/10/2008 ore 13:54
Torna su