23/08/2019 ore 06:59
Aggredisce l'amico per questioni di droga, all'arrivo dei carabinieri uno dei due colpisce i militari e viene arrestato
Stava suonandole di santa ragione ad un uomo in pieno centro cittadino. L'arrivo di una pattuglia dei carabinieri Ŕ stata provvidenziale ed ha posto fine all'aggressione. Per un giovane di 30 anni (di origini tunisine) la folle notte si Ŕ conclusa con l'arresto; l'uomo infatti ha opposto resistenza ai militari colpendoli con calci e pugni. Il fatto Ŕ accaduto intorno alle 23.30 di ieri in Corso tacito a Terni. Una pattuglia del Radiomobile, impegnata in un servizio di prevenzione nel centro storico, si accorgeva che in mezzo alla via un tunisino che stava aggredendo un uomo di nazionalitÓ italiana. I carabinieri sospetanno che i motivi dell'aggressione possano essere legati a questioni inerenti lo spaccio di droga in quanto entrambi sono risultati pregiudicati per reati specifici. Alla vista dei carabinieri, intervenuti per dividere i due individui, il tunisino si Ŕ scagliato contro di loro con calci e pugni, ma poco dopo veniva bloccato. Lo straniero, classe 70 e residente a Terni, veniva tratto in arresto per resistenza violenza, minacce a pubblico ufficiale e lesioni. Uno dei militari intervenuti ha riportato qualche escoriazione ed al pronto soccorso del "Santa Maria", dove si Ŕ recato per farsi medicare, gli sono stati refertati 7 giorni di prognosi.
23/10/2008 ore 18:19
Torna su