12/12/2019 ore 19:56
Terni: il consigliere Guerra (Prc), lancia l'allarme sui possibili rischi determinati dalle infiltrazioni mafiose in città
Teme che l'Umbria non sia più la famosa "isola felice" di un tempo. E chiede al sindaco ed al Consiglio Comunale di attivarsi per evitare che il "male" metta le sue radici anche nella nostra provincia. Con una mozione Simone Guerra (Rc) ha chiesto dunque che il consiglio comunale impegni l’amministrazione a promuovere iniziative concrete per la sensibilizzazione della lotta alla mafia e alla camorra anche riguardo al controllo sulle società che intendano investire nel ternano. In particolare, si legge nella mozione, occorre considerare che “le cronache degli ultimi mesi hanno mostrato come anche l'Umbria, compresa la nostra provincia non sia purtroppo immune da infiltrazioni di organizzazioni criminali di stampo mafiose e che le attività di camorra e 'ndrangheta nel territorio umbro dimostrano la pervasività”. Si consideri poi, scrive ancora Guerra “che l'amministrazione comunale e il Consiglio Comunale di Terni sono impegnati in prima linea su questi temi avendo già nel 2002 aderito alla fondazione "Umbria contro l'Usura" e hanno finanziato anche il relativo fondo; che il comune ha aderito pochi giorni fa al "Ponte della Solidarietà", promosso dalla "Fondazione Don Giuseppe Puglisi" istituita per onorare nel tempo la memoria del sacerdote ucciso barbaramente 15 anni fa dalla mafia; che la scorsa settimana ha fatto tappa a Terni e nella provincia, per la terza volta, la Carovana Antimafia, promossa a livello nazionale dall'Arci, da Libera e da Avviso Pubblico”. A fronte di questi elementi Guerra propone che il Comune di Terni aderisca, approvandone l'Atto Costitutivo, lo Statuto e la Carta d'Intenti, all'associazione "Avviso Pubblico", Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie; di inserire nel regolamento per le attività contrattuali del Comune di Terni l'obbligo di richiedere l'informativa prefettizia antimafia per le società che intendono investire nel territorio Ternano, in collaborazione o in partnerariato con il comune di Terni”.

28/10/2008 ore 5:15
Torna su