24/01/2020 ore 10:32
Blitz di polizia e vigili urbani nell'area di sosta camper di via Radice, due donne italiane sono state munite del foglio di via obbligatorio
Erano stati i cittadini a lanciare l’allarme riguardo alla presenza di una sorta di mini accampamento di rom nell’area adibita a sosta temporanea per i camper in via Lombardo Radice a Terni. La gente si era lamentata degli schiamazzi che questi rom facevano a tutte le ore ed avevano mostrato preoccupazione riguardo alle possibili conseguenze che la presenza del nutrito gruppo di nomadi avrebbero potuto avere per la sicurezza delle decine di famiglie che abitano nei pressi di quel piazzale. Così stamattina c’è stato un intervento congiunto da parte del personale della squadra volante e della polizia municipale, che ha controllato gli automezzi in sosta da giorni nell’area del parcheggio per camper di via Radice e le persone trovate sul posto che non hanno pposto resistenza. In particolare sono stati controllati due camper, sei roulotte ed i rispettivi occupanti. Ci si aspettava di trovarsi di fronte a uomini e donne di etnia rom, ed invece tutte le persone identificate nell’area di sosta erano italiane. Alla fine gli agenti hanno accompagnato in questura due donne, una di 57 e l’altra di 27 anni, per accertamenti e successivamente hanno provveduto a munirle di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Terni per tre anni. Al termine dei controlli altri occupanti dei mezzi hanno deciso di lasciare l’area. L’operazione di questa mattina rientra nel quadro dei controlli sul territorio che svolge quotidianamente la questura ternana, onde impedire che in città si insedino personaggi poco raccomandabili che possano creare problemi alla sicurezza ed all’ordine pubblico.
1/10/2008 ore 15:53
Torna su