11/08/2020 ore 20:13
Terni: matrimonio indigesto per una coppia di nigeriani, la polizia irrompe a Palazzo Spada e arresta lo sposo
Matrimonio indigesto per una giovane coppia di cittadini nigeriani. A “disturbare” il loro giorno più bello sono stati infatti gli uomini dell’ufficio Immigrazione e della Squadra Mobile della questura di Terni che a fine cerimonia si sono presentati a Palazzo Spada ed hanno tratto in arresto il novello sposo, un cittadino nigeriano di 33 anni, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso precedentemente dalla Procura della Repubblica di Pordenone. Lo straniero, irregolarmente presente nel territorio nazionale, dovrà scontare la pena di un anno, sei mesi e quattro giorni di reclusione per violazioni delle norme del testo Unico sull’immigrazione. L’arresto dello straniero è stato favorito dalle pubblicazioni matrimoniali e dal successivo rito civile contratto nella giornata di sabato presso il Municipio di Terni con una connazionale residente in città. Gli agenti hanno atteso che il rito fosse celebrato e poi hanno notificato l’arresto al 33enne africano che è stato associato presso il carcere di Vocabolo Sabbione. La sposa di fronte all'inatteso arrivo dei poliziotti è rimasta di sale, ma ha dovuto giocoforza arrendersi all'evidenza ed a rinunciare alla sua prima notte di nozze e anche alla luna di miele.
29/9/2008 ore 13:20
Torna su