20/11/2019 ore 08:15
Orvieto: sull'apertura di un nuovo casello sull'Autosole si scontrano le opinioni dei politici in Provincia e Regione
L’ipotesi di realizzare, sulla Autostrada A1, un casello di uscita a nord di Orvieto non può essere rappresentato come un fatto locale o come una immotivata velleità campanilistica, ma un’opportunità per l’Umbria, nella sua globalità, di recuperare in parte quel deficit infrastrutturale che rischia di condannare alcune aree alla marginalità minando le prospettive di sviluppo di importanti territori. Lo dichiara il consigliere regionale Alfredo De Sio (An-Pdl) a commento delle dichiarazioni in rilasciate dall’assessore regionale Giuseppe Mascio. Dopo aver ricordato che la Provincia di Terni, le amministrazioni comunali ed il tessuto socio economico dell’orvietano, “hanno da tempo espresso la necessità di lavorare convintamente su questa soluzione, sempre di più fondamentale per lo sviluppo di quelle zone”, De Sio osserva: “Se l’individuazione di priorità e risorse costituiscono un approccio corretto per affrontare e risolvere questi problemi, evitando di disegnare scenari irrealizzabili nei tempi brevi, non considerare la realizzazione del casello nord di Orvieto come una delle soluzioni in prospettiva irrinunciabili in una contrattazione con Governo, Anas e Società autostrade, significa minare alla base ogni possibilità che tale infrastruttura possa essere annoverata tra quelle che la regione dell’Umbria ritiene strategiche per i prossimi anni”. Per queste ragioni, conclude De Sio, “chiediamo di aprire un confronto vero nell’ambito della programmazione regionale in materia per dare risposte concrete in questo senso, evitando velleitarismi, ma anche immotivate retrocessioni nell’ordine delle priorità che nuocerebbero non solo alla realtà orvietana ma all’intero sistema infrastrutturale dell’Umbria”.
Intanto Danilo Buconi (Capogruppo Sin.Unit. in Provincia) rigettando le affermazioni dell’Assessore regionale definisce “stupefacenti e preoccupanti le dichiarazioni rilasciate dall’Assessore regionale Giuseppe Mascio in merito al nuovo casello autostradale Orvieto Nord”. Il consigliere provinciale, rigettando le affermazioni dell’Assessore regionale le definisce “false e infondate le parole di Mascio, quando dice che non ne avrebbe mai sentito parlare del progetto, che la Regione non sarebbe mai stata coinvolta e si tratterebbe di un casello in uscita sulla campagna. Del casello Orvieto Nord se ne parla in ogni istituzione da almeno due anni e risultano palesemente inopportune le dichiarazioni di un Assessore regionale alle Infrastrutture il cui dirigente sembra abbia partecipato, tra l’altro, ad alcuni incontri con la stessa Società Autostrade. Mi auguro, a questo punto, un intervento forte e autorevole della Presidente Lorenzetti con il quale non solo si precisino chiaramente le posizioni della Regione ma si chiarisca anche, di fronte a tutti i cittadini, l’opportunità di mantenere in capo all’assessore Mascio la delega alle Infrastrutture”.
29/9/2008 ore 4:51
Torna su