12/11/2019 ore 14:20
Sangemini: martedi 26 agosto nuovo appuntamento con "Musical...mente", con un concerto di musiche tratte da celebri film
Martedì 26 agosto nuovo appuntamento a San Gemini per il Festival Musical...Mente del Campus delle Arti, manifestazione che unisce perfezionamento musicale, spettacolo e approfondimento scientifico con una serie di concerti affiancati da interviste dal vivo a scienziati per indagare le relazioni tra Musica e Scienze. L'ingresso è libero. Alle 19 nel Tempio di San Giovanni "I Cameristi" di Roma interpretano capolavori del cinema italiano e internazionale. Il concerto è presentato da Thou Telvision To Play e Press To Play Musica. Gershwinfantasy di Daniele Rossi prende spunto dal capolavoro del cinema Un Americano a Parigi del quale Gershwin compose il commento musicale e propone capolavori quali Summertime, Rapsody in blue. I successivi cinque brani sono elaborazioni di Vincenzo Romano: L'Amore Sacro e l'Amore profano, sui temi dell'amore di Nino Rota per Giulietta e Romeo e Ritz Ortolani per Fratello Sole Sorella Luna; Albertone il Trasformista è il titolo dato ai commenti musicali che Nicola Piovani (Il Marchese del Grillo), Piero Umiliani (Il Vigile), A.F. Lavagnino (Ladro Lui Ladra Lei), Piero Piccioni (Il Medico della mutua) hanno composto per tali film; L'America e Morricone racconta l'epopea del West e dell'America degli anni '30 con i capolavori che Ennio Morricone ha composto per Sacco e Vanzetti - C'era una volta il West - Per un pugno di dollari - C'era una volta in America - Giù la testa! Sempre di Morricone è la celebre melodia del film Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto. L'ultima delle cinque elaborazioni musicali riproduce il Tema di Giuditta e il Tema finale del film Nell'anno del Signore di Armando Trovajoli. Infine, Rotiana Terza di Nicola Scardicchio è un omaggio a Nino Rota che riprende le sue ironiche e argute melodie in alcuni film di Federico Fellini (La strada - La dolce vita - Roma - Le notti di Cabiria - Casanova - Otto e mezzo). Affianca il concerto un'intervista di Sara Maggi al neurologo Mario Cacciavillani sul tema "Musica, muscoli e…neuroni di periferia. L'atleta musicista". Come lo sportivo, il musicista deve esercitarsi costantemente e intensamente per raggiungere alti livelli di destrezza manuale e di produzione del suono. Oltre al grande coinvolgimento di tipo "centrale" cerebrale, sensoriale, emozionale, il musicista sfrutta al massimo anche il sistema nervoso "periferico". Nervi e muscoli sono sottoposti a un carico di lavoro intenso e talora logorante. Il musicista, come un atleta, deve pertanto conoscere il proprio corpo, il suo funzionamento, le sue potenzialità per essere in grado di prevenire o riconoscere in tempo alcuni disturbi specifici. Il Festival, diretto da Angela Chiofalo, è organizzata da Polimnia Ensemble con Comune di San Gemini, Pro San Gemini, in collaborazione con Istituto Musicale Briccialdi di Terni e si avvale del patrocinio dell'Università di Pisa, della Regione Umbria e della Provincia di Terni. Viene realizzata grazie all'importante contributo di Fondazione IBM Italia, Sirmi, Sangemini, Musikstrasse, Infordata, YouPlay, Thou Group, AMBIRE srl.. Curatrice della sezione scientifica del Festival è Marilù Chiofalo, docente di Fisica della Materia presso l'Università di Pisa.

25/8/2008 ore 10:15
Torna su