22/11/2019 ore 15:41
Il generale di brigata Fabrizio Cuneo è il nuovo comandante regionale della Guardia di Finanza
Cambio della guardia al vertice del comando regionale delle Fiamme Gialle. Da ieri presso la caserma sede del Comando Regionale della Guardia di Finanza Umbria di Perugia,si è insediato il nuovo comandante, generale Fabrizio Cuneo. La cerimonia di insediamento si è svolta alla presenza dei comandanti provinciali della Guardia di Finanza e dal Capo di Stato Maggiore. Il Generale di Brigata Fabrizio Cuneo ha dunque assunto ufficialmente l’incarico di comandante regionale per l'Umbria della Guardia di Finanza. Il Generale Cuneo proviene da Ancona, dove per sei anni è stato comandante provinciale coordinando importanti e complesse attività operative, in ambito provinciale e nazionale, riscuotendo innumerevoli plausi dalle Autorità civili e militari locali e nazionali. L’ufficiale, sposato, padre di tre figli, è laureato in Giurisprudenza ed in Scienza della Sicurezza Economico Finanziaria, ha frequentato la Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli dal 1975 al 1979 e si è arruolato nel Corpo nel 1979. Nel corso della carriera militare ha ricoperto numerosi incarichi di comando presso Reparti operativi, d’Istruzione e nell’ambito del Comando Generale; ha partecipato ad iniziative nazionali ed internazionali, queste ultime nell’ambito del G8 e delle Nazioni Uniti, per definire le attività nel settore del contrasto al finanziamento del terrorismo. Importante la sua collaborazione con l’Autorità Giudiziaria penale e contabile per la definizione di obiettivi concernenti la tutela della Sicurezza Economica e della Finanza Pubblica. Il Gen. B. ha partecipato, quale relatore a diversi convegni tra i quali quelli in materia di frodi comunitarie, sui rischi di infiltrazione criminale nell’economia legale, sull’impresa illegale e sulla nuova normativa antiriciclaggio. Rilevante il suo apporto ad una operazione di polizia giudiziaria nel settore finanziario che, coordinata dalla Direzione Nazionale Antimafia di Roma e dalla Procura della Repubblica di Ancona, ha permesso la scoperta di oltre 400 agenzie di “money transfer” abusive sul territorio nazionale.
Al generale Fabrizio Cuneo gli auguri della nostra redazione.











31/7/2008 ore 15:04
Torna su