14/11/2019 ore 19:26
Terni: il Comune ha rinnovato l'autoparco, utilizzato il criterio del risparmio e della ottimizzazione delle risorse
Il Comune di Terni ha provveduto alla riorganizzazione del proprio parco macchine, operazione che è tuttora in corso e che riguarda complessivamente 160 veicoli, a servizio delle varie direzioni dell’ente. L’amministrazione comunale, tramite la Direzione Mobilità e Trasporti, precisa che i fondi utilizzati, pari complessivamente a 549.000 euro, peraltro uguali a quelli stanziati negli anni precedenti, sono stati destinati ad un quasi completo rinnovo del parco macchine e alla loro gestione “che viene operata ora con criteri diversi rispetto al passato, puntando al completo utilizzo dei mezzi, all’efficacia, all’efficienza del servizio e alla sicurezza degli operatori”. Particolare attenzione è stata riservata in questo contesto alla Polizia Municipale con 44 veicoli sostituiti. Le auto di servizio, cosiddette “auto blu”, a disposizione del Gabinetto del Sindaco per funzioni di rappresentanza dell’intero Ente, sono 4 su un totale di 160. Un’altra auto di rappresentanza viene messa a disposizione dal Comune, così come previsto dalla normativa, per la Procura della Repubblica. Per il resto si tratta di veicoli utilizzati per servizi specifici, dai motorini e dalle moto dei vigili urbani, ai motocarro Ape del servizio giardini, del cimitero e di alcune circoscrizioni, fino alla motopala del servizio di protezione civile e alle moltissime Fiat Panda a disposizione dei vari servizi che ne hanno necessità. “Tutt’altro, dunque, che un “autoparco da nababbi”, ma semplicemente un parco veicoli efficiente, moderno e gestito nella maniera più economica, con criteri innovativi”. In riferimento a quest’ultimo aspetto la Direzione Mobilità spiega che 78 dei 160 mezzi a disposizione del Comune vengono gestiti in fleet-management, per una cifra annua complessiva di 142.737 euro più Iva, comprensivi della manutenzione e delle spese relative ad assicurazione e tassa di circolazione. Gli altri 82 veicoli vengono noleggiati, con noleggio a lungo termine tramite la Consipi SpA, cioè l’Ente nazionale deputato alle forniture alle pubbliche amministrazioni per una somma complessiva di 253.776 euro più Iva. Infine, sempre nell’ottica di una gestione economica del parco auto, il Comune, dopo il rinnovo dei veicoli procederà ora anche alla vendita di 45 veicoli posti fuori esercizio per vetustà e/o usura ed alla rottamazione di altri 13.
19/9/2008 ore 14:19
Torna su