20/08/2019 ore 03:47
Avigliano Umbro: il Consiglio Comunale chiede alla Regione di abolire le "Comunità Montane" e di trasferire alle Province le comptenze di questi enti
Abolizione delle Comunità Montane e riorganizzazione del sistema politico-amministrativo locale sui tre livelli elettivi: Regione, Province e Comuni. Queste le richieste rivolte alla Regione dal Consiglio comunale di Avigliano Umbro contenute in una proposta, approvata all’unanimità e presentata dal Consigliere del PS Zefferino Cerquaglia. “Questa molteplicità di soggetti –si legge nel documento- rappresenta un costo reale per la comunità umbra, non solo per gli oneri della gestione politico-amministrativa, ma soprattutto per la sovrapposizione delle competenze e per le complicazioni per i cittadini e le imprese che richiedono risposte rapide ai loro problemi e sostegno veloce alle loro iniziative economiche ed imprenditoriali”. La Regione viene, pertanto, invitata ad assumere le necessarie iniziative legislative, a livello regionale e/o di proposte al Parlamento, affinché le competenze delle Comunità Montane vengano attribuite alle Province ed il personale in servizio venga trasferito ad esse al fine di una gestione integrata e più economica dell’ambiente, delle risorse montane e dei servizi di area vasta di tutela e valorizzazione presenti sul territorio. Alla Regione sarebbero, quindi, riservati i compiti di legislazione, programmazione, coordinamento e controllo, mentre alle Province ed ai Comuni, in qualità di soggetti attuatori delle politiche regionali, spetterebbe l’amministrazione attiva.
25/6/2008 ore 5:46
Torna su