23/08/2019 ore 06:35
Eventi: fino al 30 giugno appuntamento con il "Grand Tour Jazz Fest" che coinvolgerà Terni, Amelia, San Gemini, Ferentillo e Montefalco
Otto serate, dal 23 al 30 giugno, quattordici appuntamenti musicali tra Terni, la Cascata delle Marmore, Amelia, San Gemini, Ferentillo e Montefalco. Un’idea innovativa: quella di proporre un’esperienza sensoriale a 360 gradi che coinvolga non solo l’udito, ma anche tutti gli altri sensi. Sono gli ingredienti principali del Grand Tour Jazz Fest, presentato a Palazzo Spada dagli organizzatori dell’associazione Charlie alla presenza del sindaco di Terni Raffaelli, dell’assessore provinciale Sganappa, dei rappresentanti degli altri enti locali e degli sponsor coinvolti. “Il tema principale del Grand Tour Jazz Fest – ha detto Antonio Vanni – vuol essere quello del dialogo tra la musica e i luoghi. Abbiamo investito moltissimo sugli allestimenti, con l’obiettivo di legare artisti di livello assoluto con luoghi la cui bellezza si confonderà con l’arte e che, grazie anche alle luci, si presentano ogni anno in modo diverso”. Così accadrà per la cascata delle Marmore che quest’anno ospiterà il concerto della Jazz Orchestra della New York University, mercoledì 25”. L’altra novità di questa edizione sarà l’abbinamento con la degustazione dei vini, che grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier, inizierà già in concomitanza con il concerto di San Gemini del 23 giugno e si concluderà con una serata dedicata al Sagrantino a Montefalco il 30 giugno in occasione del concerto di Paolo Angeli. "Il cartellone di quest’anno (il programma completo è consultabile sul sito www.grandtourjazzfest.com) – ha spiegato Luciano Vanni – è di elevata qualità e vuol rappresentare una sintesi tra la tradizione del jazz, rappresentata da artisti come KennyBarron e le generazioni più giovani. In quest’ultimo caso abbiamo comunque portatoartisti emergenti e poco conosciuti al pubblico italiano, ma con alle spalle Grammy e premi discografici di rilievo”.
(Foto di archivio)
23/6/2008 ore 12:10
Torna su