23/08/2019 ore 06:56
Cronaca: arrestati due giovani ternani sorpresi la notte scorsa a scambiarsi cocaina in piazza Dalmazia
Pizzicati in piena notte mentre si scambiano cocaina in piazza Dalmazia. Per due giovani ternani è scattato l'arresto; l'accusa parla di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione è stata condotta dagli uomini della sezione narcotici della squadra mobile e della squadra volante, la scorsa notte nella centralissima piazza Dalmazia nel corso di mirati servizi di vigilanza preposti per prevenire e reprimere i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Erano circa le 1 quando gli agenti notavano in un angolo della piazza due autovetture in sosta, una Ford Fiesta con dentro P.R. un ragazzo di 23 anni ed altri due giovani, un ragazzo ed una ragazza, ed una Audi A/4 di colore scuro con a bordo due giovani. L’atteggiamento degli occupanti insospettiva gli agenti ed infatti qualche minuto dopo a bordo di uno scooter sopraggiungeva A.B. (ternano di 22 anni), il quale si dirigeva verso la Ford Fiesta e sporgendosi dal finestrino del lato guida, faceva cadere all’interno un involucro contenente 4,3 grammi di cocaina. Gli agenti intervenivano bloccando gli occupanti della Fiesta ed il loro fornitore, provvedendo nel contempo a recuperare la droga caduta sopra al tappetino dell’autovettura. Vista la mal parata gli occupanti dell’Audi, si davano a precipitosa fuga verso la vicina piazza delle Arti facendo perdere le loro tracce. Nel partire a razzo il conducente dell’auto non avrebbe esitato ad investire gli agenti, i quali soltanto grazie alla loro prontezza di riflessi sono riusciti ad evitare gravi conseguenze. Sia il conducente dell’autovettura che il proprietario venivano rintracciati nelle prime ore della mattinata presso le rispettive abitazioni e venivano accompagnati presso gli uffici della squadra mobile dove riferivano di essere fuggiti perché si erano impauriti di fronte alla rocambolesca azione e di non aver capito che quelli che erano piombati sui loro amici erano dei poliziotti. Messi alle strette i due hanno rivelato di trovarsi in piazza Dalmazia a quell’ora perché erano in attesa di A.B. il quale avrebbe dovuto vendergli della cocaina. Negli Uffici della squadra mobile venivano ricostruiti tutti i fatti e si accertava che la cocaina sequestrata era destinata a terze persone allo stato degli atti da identificare. I due arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati al carcere di sabbione dove si trovano rinchiusi a disposizione del sost. Proc. della repubblica Elisabetta Massini.

21/6/2008 ore 14:29
Torna su