20/08/2019 ore 02:46
Terni-Rieti: martedi 1 luglio chiude la ex statale Valnerina, traffico deviato nella galleria di Fondo Valle
Strada Valnerina chiusa a partire da martedi 1 lulgio e fino al termine dei lavori necessari alla costruzione del ponte della Terni-Rieti. la decisione è stata presa nel corso di un incontro tra rappresentanti isituzionali e tecnici svoltosi a Palazzo bazzani. All'incontro erano presenti il Presidente della Provincia Andrea Cavicchioli, l’Assessore ai Lavori pubblici del Comune di Terni, Alberto Pileri, il Vice Prefetto, Salvatore Grillo, i Sindaci di Arrone, Montefranco, Ferentillo, Polino e Scheggino, i tecnici degli Enti interessati, rappresentanti dei Vigili del Fuoco, Atc, 118, Polizia stradale, Anas e società Tecnis per le decisioni operative in ordine alla utilizzazione della galleria di Fondo Valle sulla ex SS Valnerina a seguito della costruzione del ponte della Terni-Rieti. Si è deciso di far utilizzare la galleria alle autovetture e a tutti i mezzi con un limite di massa di 6 tonnellate, con esclusione di carichi pericolosi, dei motocicli e delle biciclette. Per quanto riguarda gli autobus è in corso di verifica l’utilizzazione per il trasporto pubblico locale con mezzi che garantiscano sicurezza per ciò che concerne le dinamiche di utilizzazione e di evacuazione della galleria, mentre gli autobus turistici utilizzeranno i percorsi alternativi previsti. Dal 1° luglio, quindi, il dirigente del settore viabilità dell’Amministrazione provinciale, Francesco Longhi, emanerà un’ordinanza di chiusura al traffico della Valnerina al Km 4,6 con l’indicazione dei seguenti percorsi alternativi: galleria di Fondo Valle, di competenza e gestita dall’Anas; SS 79 Ternana e SP 4 Arronese (Marmore-Piediluco); SS 3 Flaminia e SP 4 Arronese (Montefranco) con limitazione ai mezzi di massa superiore alle 6 tonnellate; SS 3 Flaminia-Galleria Forca di Cerro-ex SS 209 Valnerina. Verrà prevista idonea segnaletica per i percorsi alternativi e per l’utilizzazione della galleria di Fondo Valle che sarà dotata di adeguata illuminazione e di sistemi di sicurezza gestiti dall’Anas con l’accesso a senso unico alternato regolato da un semaforo “intelligente”. “La durata dei lavori per la costruzione del ponte è prevista in circa dodici mesi – ha precisato Cavicchioli – secondo le indicazioni fornite dall’Anas e dall’impresa esecutrice e l’intera opera vedrà la conclusione entro il 2011, consentendo di raggiungere un obiettivo fortemente perseguito dalle comunità locali e in grado di rispondere alle esigenze di primario interesse sotto vari profili. I disagi che dovranno essere sopportati nel corso di quest’anno – ha concluso il Presidente - sono diretti a favorire questi risultati e si cercherà di alleviarli ponendo in essere tutti gli accorgimenti necessari e con un’informazione puntuale nei confronti della popolazione e degli esercenti le attività economiche”.
19/6/2008 ore 5:10
Torna su