20/11/2019 ore 08:48
Ex Bosco: prende corpo la proposta di realizzare nell'ex stabilimento un impianto di manifattura di pannelli fotovoltaici in silicio amorfo
A Palazzo Bazzani si è svolto un incontro nel quale è stato fatto il punto sull’attività di Sviluppumbria e del Consorzio delle Aree Industriali per l’utilizzazione del complesso ex-Bosco. All'incontro erano presenti l’Assessore regionale Mario Giovannetti, il Presidente della Provincia di Terni, Andrea Cavicchioli, i Sindaci di Terni e Narni, Paolo Raffaelli e Stefano Bigaroni, l’Assessore provinciale Carlo Ottone, i segretari generali e di categoria delle Organizzazioni sindacali, il Direttore di Sviluppumbria, Vinicio Bottacchiari, il Presidente del Consorzio, Paolo Gentili, il Presidente ed il Direttore di Gepafin, Giacomo Porrazzini e Stefano Tili. I responsabili del Consorzio e delle finanziarie regionali hanno svolto una relazione sullo stato attuale della proposta pervenuta da un gruppo che intende realizzare un impianto di manifattura di pannelli fotovoltaici in silicio amorfo, con attività collaterali di ricerca e di gestione d’iniziative di commercializzazione. E’ stato fatto presente che l’advisor nominato ha espresso una valutazione positiva sull’iniziativa nel suo complesso e che con le banche interessate è in corso un’interlocuzione per individuare una piattaforma di comune gradimento per la stessa e gli imprenditori proponenti. Gli stessi rappresentanti del Consorzio e delle finanziarie hanno fatto, altresì, presente che per l’iniziativa hanno manifestato interesse anche imprenditori locali e che sono in corso contatti per individuare le possibilità di incentivazione pubblica tramite il complesso delle normative applicabili. Le Istituzioni hanno dato mandato al Presidente del Consorzio, a Sviluppumbria e Gepafin a proseguire nell’interlocuzione per definire tutti gli aspetti che riguardano la vicenda e per consentire, quindi, una valutazione di tutto il quadro di riferimento per la destinazione del complesso ex-Bosco, che viene considerato strategico e di particolare valenza per lo sviluppo locale. Si è, quindi, convenuto di convocare un’analoga riunione non appena saranno definiti tutti gli elementi che possono delineare il quadro dell’iniziativa.


12/6/2008 ore 11:52
Torna su