16/04/2021 ore 10:24
Caccia: novità in vista riguardo al passaggio della gestione delle funzioni all'Atc e i danni alle colture agricole
Un ordine del giorno bipartisan sulla caccia, le funzioni degli Atc e i danni alle colture agricole. E´ quanto sta predisponendo, su proposta di Roberto Forbicioni (SD), la Commissione Controllo e Garanzia della Provincia di Terni (Presidente Torquato Petrineschi) che ha discusso le modifiche alla legge regionale 14/96, esaminando la legge 23/95 sui danni alle produzioni agricole e il regolamento regionale n. 19. Nel corso della seduta è stato ascoltato in audizione l´Assessore provinciale alla Caccia, Gianni Pelini, il quale ha confermato le nuove impostazioni normative che demandano all´Atc tutte le funzioni di prevenzione, contenimento, accertamento e liquidazione dei danni prodotti all´agricoltura dalla fauna selvatica, in particolar modo cinghiali. "I danni sono in netto aumento - ha fatto presente Pelini - e così le risorse necessarie ai risarcimenti, in relazione all´aumento dei cereali che in alcuni casi, come quello del grano, sono lievitati anche del 130%. La ratio della legge - ha poi spiegato l´Assessore - demanda all´Atc la gestione di questo delicato settore in quanto tale organismo appare il più indicato essendo composto da cacciatori e agricoltori che sono direttamente interessati al problema". Sulla questione del personale della Provincia, Pelini specificato che "non c´è stata alcuna esternalizzazione, si è solo preso atto del dettato legislativo e delle conferme contenute nel regolamento regionale n. 19, già adottato dalla Giunta regionale, trasferendo ad altre funzioni il personale precedentemente impiegato nelle Zrc, sulla base dei rispettivi requisiti". Sulla gestione complessiva del settore e sulle innovazioni si è soffermato Petrineschi che ha anche sottolineato la necessità di "comporre ed interpretare in maniera organica il quadro generale che sta uscendo dalle riforme legislative regionali in atto". Giovanni Montani (AN) ha invece auspicato chiarezza nei rapporti fra Atc e Provincia di Terni, sollecitando misure urgenti per il contenimento dei cinghiali, "non solo dannosi - ha osservato - per le attività agricole, ma anche pericolosi per i cittadini. Basti pensare che negli ultimi tempi si sono registrati ben sette incidenti, per fortuna senza gravi conseguenze".
8/6/2008 ore 11:15
Torna su