21/09/2019 ore 23:52
Terni: martedi 20 maggio a Palazzo Gazzoli tavola rotonda sul tema: "La scuola: opportunità o problema? Quale scuola per il Paese?"
"La scuola: opportunità o problema? Quale scuola per il Paese?", insegnanti, studenti, genitori ed educatori per continuare il percorso. E´ il tema della tavola rotonda che si svolgerà a Terni il 20 maggio alle 17 a Palazzo Gazzoli, promossa dal movimento "Insegnanti in laboratorio" e dalla diocesi di Terni Narni Amelia. L´iniziativa si colloca nel percorso di ricerca che il gruppo di "Insegnanti in laboratorio" sta percorrendo, ormai da un anno, con incontri di riflessione al proprio interno sulle tematiche educative e relazionali, con un convegno cittadino sulle sfide dell´educazione contemporanea, ed ora con una riflessione a " più voci" sulla scuola. L´incontro si articolerà intorno ai risultati di una indagine condotta presso gli alunni di alcune scuole elementari e medie, presso gli studenti delle Scuole Superiori e tra gli insegnanti del territorio, allo scopo di rilevare vissuti, problematiche, attese, proposte. Interverranno: Mario Pollo docente all´università Lumsa; Giuseppe Metastasio dirigente scolastico; Sandra Suatoni insegnante; Alida Nardini assessore alla Scuola del Comune di Terni. Il questionario sottoposto agli studenti è stato compilato da una classe dell´ITC con la collaborazione delle insegnanti di religione e di informatica, che ha poi proceduto alla sistemazione dei dati. Le tematiche proposte nel questionario investono vari aspetti dell´esperienza scolastica, dallo star bene con i compagni e gli insegnanti, allo studio, alla professionalità dei docenti, all´organizzazione del tempo scolastico, fino a rilevare la presenza o meno del "bullismo"ed il rapporto tra la scuola e la famiglia e danno interessanti spunti. Le iniziative proposte dagli "Insegnanti in laboratorio" intendono avviare un confronto allargato a tutte le componenti coinvolte nel processo educativo, affinché possa nascere un nuovo impegno per una scuola in grado di svolgere più compiutamente il suo ruolo di formazione e di educazione.



17/5/2008 ore 4:56
Torna su