21/09/2019 ore 23:19
Trasporti: dai sindacati è allarme sulla situazione della Co.se.A i cui dipendenti sarebbero da tre mesi senza stipendio
Forte preoccupazione da parte dei sindacati per la situazione in cui si troverebbe l'azienda di trasporti "Cosea". In un comunicato firmato dai responsabili delle segreterie regionali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil-Trasporti, i sindacati non fanno mistero nell'esprimere le loro preoccupazioni. "Gli oltre settanta lavoratori della cooperativa Co.Se.A., che gestisce (per conto di Atc & partners) il trasporto scolastico del Comune di Terni e Narni, il servizio di telebus e il servizio a chiamata della Asl 4 - è scritto in un comunicato -, sono da tre mesi senza stipendio e, al momento, non hanno certezze rispetto al proprio futuro lavorativo. Da tempo Filt-Cigl, Fit-Cisl e Uil trasporti denunciano l'atteggiamento e il comportamento di questa cooperativa che non solo non accetta il confronto, più volte sollecitato dalle controparti sindacali, violando così i più elementari diritti dei lavoratori, ma palesa sempre più una mancanza di capacità gestionale, come dimostrato dalle note difficoltà finanziarie in cui versa e dalla totale mancanza di programmazione e investimenti. A fronte di questa indisponibilità da parte di Co.Se.A. - continua il comunicato -, ad ogni confronto che possa portare ad una rapida soluzione, anche attraverso una riorganizzazione societaria, di questa situazione intollerabile, Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti di Terni rinnovano l'invito ad “Atc & parteners”, azienda capofila nella gestione dei servizi di trasporto, e agli enti locali, a partire dal Comune di Terni, a mettere in atto tutte le azioni previste dalla legge, a garanzia della continuità del servizio e del diritto alla retribuzione dei lavoratori, grazie al cui senso di responsabilità non si sono ancora verificati disservizi la cui gravità è facilmente immaginabile. Inoltre, le organizzazioni sindacali avvertono che il contenzioso aperto rispetto alla gestione del contratto di servizi con il Comune di Terni, che deve trovare “una rapida soluzione”, non può però essere utilizzato da Co.Se.A. come alibi rispetto alla situazione esistente e soprattutto al ritardo nei pagamenti dei lavoratori.
E' evidente a questo punto che se nei prossimi giorni non si avranno elementi di novità rilevanti e risolutivi, Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti avvieranno una fase di mobilitazione di tutti i lavoratori della cooperativa al fine di sbloccare questa situazione".
8/5/2008 ore 5:37
Torna su