21/09/2019 ore 23:15
Terni: la Confcommercio propone al Comune di riaprire nei mesi estivi parte della zona a traffico limitato
Riaprire al traffico almeno una parte della "Z.t.l.". la proposta è stata avanzata al sindaco dal presidente provinciale e da quello comunale di Confcommercio, i quali hanno inviato a Raffaelli, ed all’Assessore al Traffico ed ai capigruppo consigliari una lettera nella quale si sollecita la rapida definizione di un percorso di sperimentazione per la parziale riapertura della ZTL in alcune fasce orarie della giornata. "Il preoccupante, ulteriore calo dei consumi registrato a marzo - è scritto nella lettera - che risulta ancor più rilevante per le attività commerciali dell’area centrale perimetrata dalla ZTL, unitamente al meno consistente, ma ancor più preoccupante in quanto inaspettato, calo dei fatturati nei locali serali e notturni sempre del centro, ci inducono a richiederVi ancora una volta il superamento dell’attuale completa 'blindatura' della ZTL. Il provvedimento servirà soprattutto a provocare un effetto psicologico positivo con il ritorno ad una maggiore frequentazione del centro da parte dei tanti nostri concittadini e visitatori che oggi ne percepiscono una generalizzata difficoltà di accesso ma anche, riaprendo in alcune ore le direttrici di attraversamento, consentirà un più rapido e comodo attestamento nei parcheggi a ridosso dell’area. Chiediamo di prendere in considerazione le ragioni e le proposte di una categoria che continua ad essere il motore economico e di aggregazione sociale del centro cittadino e non solo; chiediamo con forza l’opportunità di una sperimentazione che si avvii ai primi di giugno con la chiusura delle scuole, onde consentirne una partenza “soft” e termini non prima di fine anno per valutarne gli effetti anche nel periodo commercialmente più importante ed impegnativo delle festività natalizie. La presente - si conclude la lettera - costituisce il nostro estremo tentativo di dialogare sull’annosa questione ZTL con l’attuale Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale che – in verità- non hanno brillato, mai e nessuno, per sensibilità al tema; la categoria saprà valutare eventuali nuovi e diversi atteggiamenti di ciascuno anche nella ravvicinata prospettiva delle prossime scadenze amministrative".



9/5/2008 ore 5:35
Torna su