21/11/2019 ore 08:41
Terni: 32enne tunisino con il vizio del furto, in ventiquattro ore è stato arrestato due volte perchè sorpreso a rubare
Quando si dice, non essere in grado resistere a un vizio. Sia pur dannoso come può essere quello che porta poi ad infrangere il Codice Penale. Ma non sembra interessare più di tanto questo aspetto al cittadino tunisino che, a modo suo, ha battuto un piccolo record facendosi arrestare per ben due volte nell'arco di appena 24 ore. Protagonista dell'insolito record è un 32enne, originario della Tunisia ma residente a Terni e con in mano un permesso di soggiorno che è in fase di rinnovo. Ad arrestarlo per due volte, per furto, nel giro di poche ore sono stati gli agenti della squadra volante della questura di Terni. Un paio di notti fa l'africano era stato sorpreso all'interno del centro commerciale "Cospea" mentre stava cercandoi di portare a termine un colpo. L'uomo aveva infranto con una sbarra di ferro la vetrina del bar-tabaccheria e si era impossessato di 200 euro. Ieri mattina era statoi processato per direttissima e grazie all'intervento del suo suo legale che aveva chiesto i termini a difesa, l'udienza era stata rinviata all'8 maggio, quindi lo starniero era, che risultava essere già inquisito in passato, è stato rimesso in libertà. Ma il "vizio" di rubare per questo giovanotto deve essere più forte della rgione, tanto che la scorsa notte il 32enne è stato nuovamente colto in flagrante da una patrtuglia della squadra volante che durante un giro di perlustrazione ha notrato un computer, con mouse e stampante, appoggiati a terra all'esterno di un ristorante del centro storico, la cui vetrina della porta d'ingresso era stata ridotto in frantumi. Gli agenti sono entrati e all'interno hanno trovato il cittadino tunisino impegnatissimo ad armeggiare sul registratore di cassa. A quel punto sono scattate di nuovo le manette ai polsi nei confronti dell'uomo, accusato anche stavolta di furto aggravato.
3/5/2008 ore 14:12
Torna su