21/09/2019 ore 07:26
Terni: cresce l'allarme per le rapine in banca, solo dall'inizio del 2008 nella nostra provincia ne sono state commesse ben 12
Il dato parla da solo ed è piuttosto clamoroso: da inizio 2008 ad oggi in Umbria si sono verificate 17 rapine in banca di cui 5 nella provincia di Perugia e ben 12 nella provincia di Terni. Di queste ultime, 11 hanno riguardato la città capoluogo. A lanciare l'allarme è la Fisac Cgil regionale, che con la sua segretaria ternana Luana Leonori, evidenzia la clamorosa impennata di eventi criminosi di questi primi 4 mesi dell'anno. Basti pensare infatti che nell'intero 2007 la città della conca aveva subito soltanto 6 rapine, su un totale regionale di 37. “Siamo fortemente preoccupati per questa vera e propria escalation di eventi criminosi nelle nostre banche – afferma la Leonori –, non è possibile che a Terni si abbiano così tante rapine, più del doppio rispetto a Perugia, che ha un numero di sportelli di gran lunga superiore al nostro. E questo ci preoccupa in primo luogo per la sicurezza e la salute dei lavoratori ternani, sottoposti sempre di più a forti dosi di stress e frustrazione, e poi, più in generale, per la nostra città e per tutti gli utenti”. La Fisac Cgil regionale auspica dunque che questo fenomeno non passi inosservato, né venga sottovalutato dalle autorità competenti e che queste mettano in atto tutte le misure precauzionali possibili, al fine di evitare, anche attraverso un servizio di vigilanza più assiduo, il protrarsi di questa situazione non più tollerabile.
(Foto di archivio)
2/5/2008 ore 5:25
Torna su