24/01/2020 ore 02:27
Collestatte: tecnici e operai al lavoro per bonificare la zona della Cascata colpita dall'allagamento, Valnerina in parte inagibile fino al 4 aprile
Proseguono i lavori di bonifica in Valnerina, nell’area della Cascata, dove martedì sera è esplosa una tubatura di adduzione idrica dell’Ast provocando ingenti danni al piazzale d’ingresso della Cascata, alle attività economiche e ad alcune abitazioni civili della zona. Sul posto stanno lavorando ditte specializzate incaricate dalla Provincia, dal Comune e dalla TK i cui interventi sono coordinati dal gruppo tecnico istituito ieri al termine del summit nell’ufficio di Presidenza di Palazzo Bazzani fra tutti i soggetti interessati per affrontare l’emergenza. Il tratto della Valnerina danneggiato dal guasto rimarrà chiuso fino a venerdì 4 aprile con il dirottamento del traffico leggero e di pubblico servizio lungo la strada adiacente al parcheggio della Cascata. I mezzi con massa uguale o superiore a 5 tonnellate dovranno seguire una viabilità alternativa secondo l’ordinanza emanata due giorni fa dal servizio Viabilità della Provincia. Nelle prossime ore è previsto un incontro interistituzionale per fare il punto della situazione e proseguire con il programma stabilito. In un altro intervento, intanto, l’Ufficio Difesa idraulica del servizio Ambiente della Provincia di Terni ha iniziato i lavori di ripulitura lungo il Nera all’altezza della passerella di accesso a Piazzale Byron alla Cascata delle Marmore. L’intervento consiste nella rimozione del materiale che ha ostruito il fiume impedendo il normale deflusso delle acque e rendendo impossibile l’apertura della Cascata il giorno di Pasqua. L’accumulo di detriti, rifiuti, rami e tronchi d’albero è stato causato dalle piogge dei giorni scorsi che hanno trascinato a valle ingenti quantità di materiale. La durata dei lavori sarà di circa due settimane.
(Nella foto le sponde del Nera nei pressi della Cascata dove si sono accumulati detriti)
28/3/2008 ore 4:42
Torna su