30/05/2020 ore 15:40
Narni: tragico frontale nella notte lungo la ex Tiberina, muore una quarantenne ucraina da anni residente nel capoluogo
Tragico incidente la notte scorsa alle porte di Narni. Il sinistro, che è costato la vita a Liliya Voroshchuk, una ucraina di 40 anni da alcuni anni residente a Terni, è avvenuto lungo la strada Tiberina, praticamente all'incrocio con la ex Ortana. Erano da poco passate le 23. In quel momento stava piovendo a dirotto con la strada illuminata dai lampi. La donna era a bordo della sua auto, una Fiat Punto blu e stava dirigendosi da Narni verso Orte, quando all’altezza dell'incrocio la sua auto si è scontrata frontalmente con un’altra autovettura, una Peogeut 206 coupe cabriolet grigio metallizzato che sopraggiungeva dalla direzione opposta. L’urto è stato violentissimo, l’auto della donna si è accartocciata, un ammasso di lamiere che ha schiacciato il corpo della 40enne. Il conducente dell’altro veicolo, un 43enne di Narni, è rimasto ferito e sotto choc. Sono stati alcuni automobilisti a portare i primi soccorsi e a chiamare carabinieri e ambulanze. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco che hanno dovuto estrarre il cadavere della ucraina dalle lamiere. Il 43enne di Narni è stato subito trasportato all’ospedale di Terni dall’ambulanza del 118, per lui i medici hanno emesso una prognosi di trenta giorni. Sulle esatte cause dell’incidente sono ancora in corso le indagini dei carabinieri di Amelia. Il nubifragio in atto al momento dell’incidente ha senza dubbio limitato la visibilità, ma la violenza dello scontro potrebbe far pensare a molte altre cause, prima tra tutte la elevata velocità. La donna era in regola con il permesso di soggiorno e da tempo risiedeva a Terni, in via Vittorio Veneto. I carabinieri si sono messi in contatto con i suoi familiari.
5/2/2008 ore 17:49
Torna su