25/05/2020 ore 09:50
Lavoro: la Regione dell'Umbria stanzia 205.000 euro per la messa a regime del sistema dell'apprendistato
La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alle Politiche attive del lavoro Maria Prodi, ha deciso di assegnare oltre 205mila euro alle Province di Perugia e di Terni per la completa messa a regime del sistema regionale dell’apprendistato, la cui gestione sarà attuata dalle amministrazioni provinciali. A questa finalità, infatti, “in via eccezionale”, è stato deciso di destinare il 10% delle risorse, circa 2 milioni e 60mila euro, attribuite alla Regione per l’anno 2005 dal Ministero del Lavoro per le attività di formazione nell’apprendistato. Per consentire alle amministrazioni provinciali di adeguarsi alla nuova normativa regionale, anche in previsione all’entrata in vigore del relativo Regolamento che dispone, tra l’altro, l’aggiornamento della banca dati apprendisti entro il primo trimestre 2008, la Giunta regionale ha stabilito di assegnare circa 164.500 euro alla Provincia di Perugia e oltre 41mila euro alla Provincia di Terni. La ripartizione è stata effettuata nello stesso rapporto percentuale della parte destinata alla formazione: 80 per cento alla Provincia di Perugia e 20 per cento a quella di Terni, per un importo complessivo di oltre un milione e 850mila euro. La Giunta regionale ha confermato, inoltre, la decisione di riservare alla Regione il 10 per cento delle risorse assegnate dal ministero del Lavoro per l’annualità 2006, per proseguire nelle azioni di sistema e di accompagnamento collegate all’attività formativa, in modo da favorire la piena attuazione della normativa regionale. Grande soddisfazione è stata espressa dall’assessore Maria Prodi che ha visto per questo inizio del 2008 applicare la nuova legislazione per l’apprendistato nella convinzione che sia uno strumento importantissimo per l’immissione dei giovani nel mondo del lavoro.
30/1/2008 ore 11:23
Torna su