21/02/2020 ore 07:54
Ambiente: vari consiglieri provinciali chiedono di sapere com'è la situazione presso la discarica "Le Crete" di Orvieto
Fare chiarezza sulla situazione attuale che si registra alla discarica "Le Crete" di Orvieto. La gestione dei rifiuti nel territorio provinciale, con particolare riferimento alle quantità, alle tariffe ed ai contenziosi in atto sulla discarica orvietana, è al centro di due interrogazioni presentate dai Consiglieri del Gruppo “Sinistra Democratica” di Palazzo Bazzani, Roberto Forbicioni e Giuseppe Ricci, del Gruppo del PRC, Bruno Capalti e Roberto Battistoni, e del Gruppo Misto “Sinistra Unitaria per l’Italia”, Danilo Buconi. La prima prende spunto dalle recenti dichiarazioni dell’Assessore provinciale all’“Ambiente”, Fabio Paparelli, in merito alla “necessità di una revisione degli scenari e delle dinamiche gestionali a livello provinciale” ed alla sua richiesta di una riunione, entro la metà di gennaio, al Presidente dell’Ato nonché Sindaco di San Gemini, Mauro Paci. Al riguardo i Consiglieri chiedono “di conoscere l’orientamento della Giunta provinciale in relazione alle questioni inerenti alla discarica di Orvieto” e “di sapere se sia a conoscenza di intercorsi accordi fra il Comune di Orvieto e la società di gestione della discarica “Le Crete” circa le modificazioni patrimoniali ed autorizzative dell’impianto esistente e la previsione di eventuali nuovi impianti”. Nell’altro documento i firmatari, richiamando il dibattito svoltosi nel Consiglio comunale aperto di Orvieto ed i recenti sviluppi in tema di gestione della materia in ambito provinciale, intendono capire “se la Giunta sia a conoscenza dell’adozione di varianti urbanistiche per l’ampliamento della discarica “Le Crete” o dell’individuazione di nuovi impianti per il trattamento dei rifiuti”.



9/1/2008 ore 5:18
Torna su