08/08/2020 ore 02:38
Trasporti: gli "Eurostar" sulla tratta Ancona-Roma non verranno soppressi, pericolo scongiurato per i viaggiatori umbri
Pericolo scongiurato. Gli "Eurostar" della tratta ferroviaria Ancora-Roma non verranno soppressi e dunque l'Umbria non sarà penalizzata da una decisione che aveva creato forte apprensione sia tra le forze politiche che tra i tantissimi pendolari che ogni giorno usufruiscono di questi mezzi per motivi di studio o di lavoro. "Il Governo nazionale ha garantito le risorse necessarie per evitare la soppressione dei collegamenti Eurostar con la Capitale''. E' quanto ha reso noto l'assessore regionale ai trasporti Giuseppe Mascio, al termine di un incontro a Roma con i vertici del Ministero dei Trasporti e di Trenitalia. ''Dopo quasi due mesi di trattative - ha detto Mascio - siamo arrivati a un risultato atteso e richiesto, scongiurando l'annullamento della doppia coppia di Eurostar Perugia-Roma''. L'assessore ha sottolineato che rimane ancora aperta la questione legata alla soppressione totale dell'Eurostar a Fossato di Vico. ''L'argomento - ha precisato - sara' affrontato il 4 dicembre con il responsabile di Eurostar, ingegner Giovanni Cassola, in presenza dell'amministratore del gruppo Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti''. ''Un risultato importante - sottolineano la presidente della Regione Maria Rita Lorenzetti e l'assessore Mascio - per il quale la Regione si e' fortemente impegnata per tutelare gli interessi dell'Umbria. Non era accettabile la soppressione dei collegamenti sulla base di calcoli ragioneristici, non riconoscendo il servizio come fondamentale per la regione''. L'esito dell'incontro di oggi, sottolineano la presidente Lorenzetti e Mascio, e' frutto della ''positiva interlocuzione con Governo e Trenitalia e dell'autorevolezza che la Regione sa esprimere nell'interesse della comunità regionale''

1/12/2007 ore 3:59
Torna su