27/01/2020 ore 09:43
Terni: i carabinieri denunciano due fratelli pugliesi accusati di aver rubato denaro e bottglie di liquore in un bar di San Giovanni
I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà due fratelli di 28 e 33 anni, di origine pugliese e residenti a Terni, entrambi con vari precedenti penali, il più giovane per furto aggravato in esercizio pubblico, detenzione di sostanza stupefacente e porto
abusivo di armi da taglio ed il maggiore per concorso nel furto e detenzione di sostanze stupefacenti. La notte scorsa dei malviventi avevano perpetrato un furto presso il bar Millenium in via Montebello, gli stessi avevano forzato i videogiochi asportando tutto il denaro che vi era all’interno e dal bancone erano state asportate quattro bottiglie di rum. Una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile, alcune ore dopo il furto, durante l’attività di vigilanza, ha notato un uomo (il fratello minore denunciato) in evidente stato di ebbrezza alcolica aggirarsi a piedi in via Mola di Bernando con uno zaino a spalla. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di 15 rotoli contenenti monete per un totale di 365 euro ed una scatola con soldi spicci per un totale di 90 Euro, tre bottiglie di rum della stessa marca di quello rubato (di cui una vuota), un pezzo di hashish pesante circa 22 grammi, due coltelli a serramanico di 13,5 cm e 25 cm, due lettori Dvd ed un orologio da uomo marca Sector con relativa confezione. I carabinieri procedevano alla perquisizione dell'abitazione dove il fermato vive unitamente al fratello maggiore, rinvenendo quattro biciclette ed una Mountainbike, tre flaconi per metadone contenenti semi di canapa indiana, una sacca in stoffa contenente monete per un totale di 78 euro, una bottiglia di rum, una chitarra, (entrambi i fratelli non sanno suonare lo strumento), un taglierino e quattro coltelli. Tutto il materiale, è stato sequestrato.
24/10/2007 ore 4:28
Torna su