15/08/2020 ore 13:24
Terni: la Polizia Locale denuncia due uomini di 76 anni per attività venatoria esercitata in aree vietate e con mezzi non consentiti
La Polizia Locale, su segnalazione delle Guardie giurate volontarie di Arcicaccia e Federcaccia ha denunciato due uomini di 76 anni per attività venatoria esercitata con mezzi non consentiti e in aree di divieto. Gli agenti e i volontari hanno compiuto due separate operazioni, la prima a Casteltodino dove è stato individuato e segnalato all’autorità giudiziaria G.O., che utilizzava trappole costruite con lacci d’acciaio del diametro di 8 mm, finalizzate alla cattura dei cinghiali. L’uomo ora rischia sanzioni che superano i 1.500 euro. La seconda operazione si è svolta a Lugnano in Teverina dove gli agenti di Palazzo Bazzani e le Guardie volontarie di Federcaccia hanno sequestrato a L.S., un agricoltore della zona, alcune gabbie di legno e rete metallica che l’uomo stava per utilizzare al fine di catturare l’avifauna stanziale nella Zona di ripopolamento e cattura di Lugnano-Porchiano. A L.S. è stata comminata una multa di 200 euro. “Il fatto che tali tipologie di reato vengano compiute soprattutto da persone di età elevata – specificano dal comando della Polizia Locale – è riconducibile all’esperienza maturata da quest’ultime a differenza delle nuove generazioni che non conoscono simili tecniche e pratiche”.
13/10/2007 ore 4:41
Torna su