14/11/2019 ore 06:47
Terni: ucraino dirotta un pullman con 30 persone a bordo, la polizia riesce a bloccare il mezzo sul Rato ed a fermare l'uomo
Un episodio tutto da chiarire e sul quale stanno indagando gli uomini della Squadra Mobile di Terni. Un cittadino ucraino, che insieme ad una trentina di suoi connazionali si trovava a bordo di un pullman gran turismo, partito verso le 11,30 dalla stazione Tiburtina di Roma e diretto verso l'Ucraina, avrebbe dirottato il mezzo costringendo l'autista ad uscire al casello di Orte e ad imboccare il raccordo per Terni. Uno dei viaggiatori riuscito a dare l'allarme che stato raccolto dalla Questura di Terni che ha provveduto a spedire sul Rato alcune pattuglie. Il bus stato individuato all'altezza del bivio con la E/45; gli agenti hanno fatto segno all'autista di accostare e cos qualche chilometro dopo il mezzo entrato nell'area di servizio che si trova poco prima dell'uscita di Terni Ovest. A quel punto sono stati fatti scendere tutti i passeggeri, compreso l'uomo che, stando alle testimonianze, si sarebbe reso responsabile del dirottamento. Tutti sono stati accompagnati in questura dove sono iniziati gli interrogatori, tesi a chiarire le dinamiche della singolare vicenda. Stando alle prime ricostruzioni sembra che l'ucraino avesse cominciato a litigare con altri connazionali per questioni legate alla scelta dell'itinerario da seguire e che sia stata questa la ragione per la quale, pare addirittura brandendo un coltello, abbia intimato all'autista di uscire ad Orte e di prendere la direzione per Terni. Altri affermano invece che l'uomo era in preda ai fumi dell'acool e che per questa ragione si sia messo a litigare con tutti. Ma sono tutte circostanze da chiarire e sulle quali sta indagando la polizia ternana. A bordo del pullman c'era anche un italiano, sposato ad una ucraina, che stava andando verso il paese della consorte per un periodo di vacanza. Potrebbe essere proprio quest'uomo a spiegare forse meglio di altri come sono andate le cose a bordo dell'autobus.
28/7/2007 ore 15:23
Torna su