11/08/2020 ore 21:30
Lotta al randagismo in Umbria: dalla Regione un progetto pilota per incentivare la sterilizzazione dei cani
Ridurre il fenomeno del randagismo anche attraverso la sterilizzazione degli animali. E’ l’obiettivo di un progetto pilota approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità Maurizio Rosi, in adesione a un progetto a livello nazionale. Prevede una sperimentazione della durata di diciotto mesi, che sarà attuata dal servizio veterinario di sanità animale dell’Azienda sanitaria locale 3 (Foligno – Spoleto) sul territorio di competenza. Il progetto, proposto in un incontro sul randagismo che si è tenuto nello scorso settembre con il sottosegretario alla Sanità Giampaolo Patta, è reso possibile dalle disposizioni contenute nella legge Finanziaria nazionale. Per la sperimentazione del servizio, la Giunta regionale ha stabilito di erogare un contributo di 25mila euro. L’iniziativa rientra in una serie di misure per la revisione e l’integrazione dell’anagrafe canina regionale, che è stata tra le prime in Italia a essere inserita nel sito internet del Ministero della Salute con lo scopo di limitare il fenomeno del randagismo, in funzione della Banca dati nazionale canina in via di costituzione.
10/10/2007 ore 14:52
Torna su