21/11/2019 ore 22:09
Università: Nevi (FI) chiede alla Presidente Lorenzetti di farsi sentire con il Governo nazionale: "la politica di Prodi ci sta strangolando"
“L’allarme lanciato dall’Università di Perugia sulla politica universitaria del Governo Prodi, non può rimanere inascoltato da parte delle Istituzioni umbre”. L’appello è del consigliere di FI Raffaele Nevi che parla di “strangolamento dell’ateneo perugino, con le sue sedi distaccate, Terni in testa”, da parte dell’attuale governo ricordando in proposito che le stesse istituzioni condussero “una vera a propria guerra al Governo Berlusconi su problemi molto meno gravi”. Rivolgendosi direttamente alla Presidente della Giunta Maria Rita Lorenzetti, Nevi aggiunge: “È ora di farla finita con i grandi silenzi. Metta in secondo piano l’interesse politico e incominci a sbattere i pugni sul tavolo per evitare che questo scellerato disegno vada avanti e produca danni alla nostra Regione”. Questo atteggiamento, osserva Nevi, “deve valere anche per Terni, dove la positiva esperienza del decentramento dei corsi rischia di essere seriamente compromessa dal Governo Prodi a cui si aggiunge l’incapacità del Sindaco di Terni di lavorare – come Presidente del Consorzio universitario ternano – per far sviluppare quella esperienza nata da un grande lavoro, portato avanti insieme da tutte le forze politiche”. Il consigliere intende discutere il problema nell’aula di Palazzo Cesaroni ed annuncia: “Proporremo alla Cdl di fare una mozione e inserire questo argomento all’ordine del giorno del Consiglio regionale, in modo che si possa spingere la Regione a prendere i necessari provvedimenti a tutela dell’Ateneo umbro”.
23/8/2007 ore 5:36
Torna su