03/12/2020 ore 20:51
Terni: i carabinieri arrestano un polacco di 53 anni sorpreso di notte a rubare quadri in un magazzino di proprietà del padre di Sara Tommasi
Acciuffato con le mani nel sacco, mentre stava tentando di rubare quadri di valore in un magazzino della zona di Sant’Agnese a Terni. L’episodio è avvenuto la notte scorsa intorno alle 2,20 quando una pattuglia della stazione carabinieri di Stroncone, veniva inviata dalla centrale operativa al civico 6 di via Bezzecca dove era stato segnalato un furto in atto a danno di un locale adibito a magazzino. Giunti sul posto i militari udivano dei rumori provenire dall’interno del magazzino, così scavalcavano la recinzione ed entravano nel cortile antistante il fabbricato, proprio mentre un uomo (un polacco di 53 anni) stava scappando e cercava di arrampicarsi sul muro di cinta per darsi alla fuga, ma uno dei carabinieri riusciva a raggiungerlo e ad afferrarlo. I militari entravano nel magazzino e notavano che la porta di ingresso in alluminio, che presentava evidenti segni di forzatura all’altezza della serratura, era stata bloccata con un bancale in legno posto a contrasto, sul quale erano stati appoggiati tre quadri di diverse dimensioni che ad un primo riscontro risultavano avere la copertura retrostante in carta recisa. Nel locale i carabinieri rinvenivano un piccone, dodici quadri, anche questi aperti nella parte posteriore e disposti in modo da essere successivamente prelevati. Sul posto arrivava anche il proprietario del magazzino (M.T. di 52 anni) personaggio noto per essere il papà della show-girl ternana Sara Tommasi, il quale riferiva ai carabinieri che qualche giorno prima aveva trovato divelta una grata in ferro posta sul muro che costeggia il fiume Serra, ma non avendo riscontrato la mancanza di nessun oggetto non aveva dato importanza a quell’episodio. Nel magazzino si trovavano una quindicina di quadri ed altri mobili antichi. Da una ricostruzione fatta dai militari pare che la grata fosse stata divelta dal polacco che avrebbe utilizzato quel passaggio per un primo sopralluogo e nello stesso tempo per facilitare il trasporto delle opere da trafugare. A poca distanza dal magazzino, in via Curio Dentato, veniva trovato un furgone Renault Master bianco, con targa polacca e di proprietà dell’arrestato, al cui interno, fra diverse foto di materiale di antiquariato e quadri, veniva rinvenuta una “bravetta” per il trasporto di oggetti pesanti oltre ad un biglietto da visita appartenente all’arrestato con il quale pubblicizzava l’attività di antiquariato di cui lo stesso confermava di essere titolare e di possedere un negozio di questo genere presso la sua abitazione in Polonia. Il fermato veniva accompagnato presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Terni in via Radice per i successivi accertamenti. Dal controllo delle impronte digitali nel sistema Afis, emergevano a carico dell’uomo numerose segnalazioni di polizia per reati contro il patrimonio anche specifici, anche sotto generalità false.
Proprio in prossimità del cancello d’ingresso ai locali, ove era stato tentato il furto, a terra, venivano rinvenuti anche due demolitori di cui si sconosce il proprietario. In sede di udienza tenutas stamattina, l’arresto veniva convalidato e nei confronti dell’autore del fatto veniva disposta la custodia cautelare in carcere.
14/6/2007 ore 15:21
Torna su