03/12/2020 ore 20:30
Viabilità: il consigliere provinciale Roberto Battistoni (Prc) chiede di fare luce sui motivi che hanno portato al blocco dei lavori sulla Terni-Rieti
“Non possiamo certo aprire un’inchiesta, ma come Provincia possiamo solo farci carico dei problemi dei cittadini ed inviare all’Anas l’interrogazione da lei presentata sulle carenze riscontrate nella vicenda della realizzazione della Terni-Rieti”. Lo ha detto la Vice Presidente ed Assessore alla “Viabilità” della Provincia, Loriana Stella, in risposta ad un’interrogazione avanzata in merito dal Consigliere del Partito di Rifondazione Comunista Roberto Battistoni, in cui si definiscono “gravi ed indecenti” le motivazioni all’origine del blocco dei lavori e “disastrosa” la situazione ambientale che si è venuta a creare nella zona di Prisciano a seguito della cementificazione selvaggia cui sono state sottoposte alcune aree agricole. “Apprezzo le buone intenzioni – ha detto Battistoni - penso, però che la Provincia potrebbe verificare se tutto sia stato fatto nel rispetto dell’ambiente. Il progetto, a quanto mi risulta, è privo della valutazione d’impatto ambientale ed ora la realizzazione dell’opera verrà a costare il doppio. I lavori sono stati, infatti, stoppati perché il progetto non è stato adeguatamente supportato da studi seri e circostanziati. Dobbiamo farci carico di questi problemi che coinvolgono larga parte della popolazione, per cui - ha concluso Battistoni - auspico l’apertura di un’indagine da parte della Magistratura per individuare eventuali responsabilità dei soggetti che hanno autorizzato questo intervento”.
Intanto questa mattina alle 11 il Presidente della Provincia di Terni, Andrea Cavicchioli, ha convocato una riunione per analizzare le problematiche relative alla “Terni-Rieti”, con particolare riferimento alla realizzazione del ponte sulla ex-statale “Valnerina” e le ulteriori necessità relative a tale arteria derivanti dall’andamento del cantiere. All’incontro parteciperanno rappresentanti della Regione, dei Comuni di Terni, Arrone, Montefranco, Ferentillo e Polino, della Prefettura di Terni e dell’Anas che presenterà le soluzioni individuate e le esigenze operative maturate. “Come già fatto presente all’Anas - tiene a precisare Cavicchioli - è indispensabile individuare soluzioni adeguate per la ex-statale “Valnerina” ed in grado di soddisfare le esigenze della comunità; tale arteria, infatti, riveste notevole importanza per il raggiungimento di molti centri abitati e per le necessità turistiche ed economiche che la riguardano. In quella sede - conclude Il Presidente della Provincia di Terni - si procederà alla verifica del cronoprogramma complessivo dei lavori che interessano la Terni-Rieti”.
14/6/2007 ore 5:40
Torna su