20/01/2020 ore 21:23
Terni: migliorano le condizioni del bambino colpito da meningite, dall'Asl l'invito a non creare inutili allarmismi
Migliorano le condizioni del bambino di 6 anni colpito da una forma di meningite e ricoverato presso il reparto pediatrico dell’ospedale di Terni. Il bimbo, che risiede insieme alla sua famiglia a Narni Scalo, era stato ricoverato sabato mattina al “Santa Maria” a seguito della febbre alta e di un persistente mal di testa che accusava da un paio di giorni. Gli esami di laboratorio non hanno ancora permesso di stabilire se la meningite è di origine virale o batterica, quindi dal distretto sanitario di Narni-Amelia non sono state ancora disposte in modo definitivo le misure che debbono essere adottate in casi del genere. “Se dovesse emergere che si è trattato di una forma virale – spiega il direttore generale dell’Asl 4 Imolo Fiaschini -, non sarà necessario attuare una profilassi particolare, mentre nel caso di una meningite dovuta al meningococco c’è un iter sanitario da seguire che prevede la profilassi fatta nei confronti di quei soggetti che potrebbero avere avuto contatti più diretti con il bambino”. Dai test rapidi, quelli che vengono fatti subito dopo il ricovero, sembra tuttavia che si tratti proprio di meningite virale, quella meno grave insomma e quindi non c’è assolutamente motivo di allarmarsi.
27/5/2007 ore 18:50
Torna su