17/02/2020 ore 07:55
Orvieto: oggi in piazza del Duomo grandi festeggiamenti per il centocinquantacinquesimo anniversario della Polizia di Stato
Nella splendida cornice della Piazza del Duomo di Orvieto verrà festeggiato, mercoledì 16 maggio, il 155° anniversario della Polizia di Stato. La Questura di Terni ha voluto scegliere questa sede suggestiva per essere, ancora di più, vicina alla gente che avrà la possibilità di scendere in piazza per conoscere da vicino il lavoro dei poliziotti. Il programma della manifestazione prevede: Alle 8.30 commemorazione ai caduti della Polizia di Stato presso la Questura di Terni. Alle 9.30 apertura stand in piazza Duomo. Saranno allestiti 3 stand: uno della Polizia Stradale, all'interno del quale sarà possibile vedere il funzionamento degli apparati tecnologici per il rilevamento della velocità e per la verifica dello stato d'ebbrezza; uno stand sarà dedicato alla Polizia Postale ed alla Polizia Scientifica con dimostrazione delle tecniche per il rilevamento delle impronte digitali e con la possibilità di conoscere le insidie della navigazione in rete. Altro stand è dedicato agli elaborati degli alunni e degli studenti orvietani che hanno partecipato al progetto formativo di educazione alla legalità. In piazza sarà possibile vedere la Lamborghini Gallardo della Polizia Stradale, le motociclette utilizzate in autostrada, le unità cinofile, la nuova Alfa Romeo 159 utilizzata dalla Squadra Volante, le divise ed i cimeli storici della Polizia ed anche il Camper della Polizia Scientifica utilizzato in intervento in caso di attacco terroristico Nbc (nucleare-biologico e chimico). Sarà presente sulla Piazza anche la Fanfara a cavallo della Polizia di Stato. Alle 11 inizierà la Cerimonia in Piazza Duomo alla presenza di tutte le Autorità Provinciali, del Presidente della Regione dr.ssa Maria Rita Lorenzetti e del Vice Capo della Polizia Prefetto Nicola Cavaliere. Alle 11.45 avranno luogo le premiazioni al personale P.S. e agli alunni, mentre alle 12 verrà offerto un rinfresco nel palazzo dell'Opera del Duomo. Il Prefetto Nicola Cavaliere, nominato Vice capo della Polizia di Stato lo scorso dicembre, è uno degli uomini di punta della Polizia di Stato. La sua presenza è particolarmente significativa in quanto, quando era Questore di Roma, ha avuto fra i suoi più stretti collaboratori proprio l’attuale Questore di Terni, dr. Urti, all’epoca Capo del Personale di quella Questura. Il Prefetto Cavaliere incontrerà domani il Presidente della Regione Maria Rita Lorenzetti, con la quale ha condiviso particolari e significativi momenti di lavoro, quando era Questore di Perugia; proprio per questo il Prefetto Cavaliere è particolarmente vicino alla regione Umbria. Cavaliere, prima di diventare Vice Capo Direttore della Polizia di Stato, è stato Direttore della Dac – Direzione Centrale Anticrimine; in tale veste ha coordinato – tra le altre - l'operazione che si è conclusa con la cattura del superlatitante della mafia Bernardo Provenzano. Entrato in Polizia nel 1975, ha diretto le questure di Imperia, Perugia e Torino e, dal maggio 2002 a dicembre 2004, la Questura di Roma dove ha ottenuto importanti risultati nella lotta al terrorismo e nello smantellamento delle nuove Brigate Rosse. Il suo nome è legato ad alcune delle più rilevanti operazioni di Polizia degli ultimi anni ma anche alla gestione dell’ordine e della sicurezza pubblica in occasione di eventi di rilevanza internazionale.
16/5/2007 ore 2:11
Torna su