25/09/2020 ore 05:50
Terni: il Comune ha affidato per i prossimi sei anni all'Atc la gestione dell'aviosuperficie "Alvaro Leonardi" di Maratta
Con 20 voti a favore e uno contrario il consiglio comunale ha deliberato l'affidamento in house providing dell'aviosuperficie "Alvaro Leonardi" all'Atc. Oltre ai voti a favore dei consiglieri della maggioranza la proposta della Giunta ha avuto anche quello del consigliere Enrico Melasecche dell'Udc. Moreno Mollichella dei Ds ha invece votato contro, mentre i gruppi di Forza Italia, Alleanza Nazionale, Città Nuova, Rifondazione Comunista, PdCI e Gruppo Misto non hanno preso parte al voto. Il consiglio comunale, con la delibera di ieri, ha innanzitutto deciso di dichiarare pubblici locali i servizi e le attività che si svolgono all'interno dell'aviosuperficie e di affidare all'Atc Spa la gestione in house providing dei servizi per un periodo di 6 anni a decorrere dalla data di sottoscrizione del contratto di servizio, rinnovabili alla scadenza. Con la delibera è stato anche valutato positivamente il Piano Strategico di Sviluppo dell'aviosuperficie ed è stato approvato il contratto di servizio a seguito del quale l'Atc si impegna "alla vigilanza dell'impianto con personale munito dei requisiti necessari; all'apertura dell'impianto per tutti i giorni dell'anno; alla gestione delle diverse incombenze amministrative e tecniche, alla custodia degli apparati radio TBT e informatici, alla manutenzione dell'immobile per garantirne la piena funzionalità, alla realizzazione e alla gestione di un impianto di distribuzione dei carburanti, alla realizzazione delle infrastrutture in base alle compatibilità finanziarie prefissate, all'individuazione di tariffe da applicare ai servizi resi al fine di assicurare l'equilibrio economico e la redditività di gestione; le attività di manutenzione e degli aerei con personale dotato di adeguata specializzazione e certificazione professionale; un servizio di taxi-navetta e ogni ulteriore incombenza connessa alla operatività della struttura per la promozione, lo sviluppo economico, sociale e turistico del territorio". Il Comune da parte sua si impegna a realizzare un immobile per le esigenze di protezione civile per un costo complessivo di 150.000 euro e le opere di ampliamento programmate nel piano triennale delle opere pubbliche per un costo complessivo di 1.083.581 euro.



4/5/2007 ore 5:54
Torna su