17/11/2019 ore 13:18
Terni: intensa attività dei carabinieri nel fine settimana, arrestato un assicuratore che picchiava la moglie, denunce per guida in stato di ebbrezza
Intensa attività dei carabinieri che nel fine settimana hanno proceduto all’arresto di un uomo reo di aver percosso la ex moglie e denunciato tre persone per guida in stato di ebbrezza e detenzione di sostanze stupefacenti. L’episodio più grave è di sicuro quello riguardante l’arresto di un ternano di 44 anni (G.M.), consulente assicurativo, che i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno eseguito in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Terni per maltrattamenti in famiglia. L’uomo si era reso responsabile in varie occasioni di minacce e percosse nei confronti della ex moglie una donna di 40 anni di Terni e per questo è finito in carcere. I carabinieri della stazione di Stroncone hanno invece segnalato per uso personale di sostanze stupefacenti all’Ufficio Territoriale del Governo, un uomo M. G. di 27 anni, residente nel paese, artigiano, con vari precedenti penali, poiché mercoledi scorso era andato in overdose dopo aver assunto una dose di eroina presso la propria abitazione. In quella occasione l’intervento del personale del 118 e la somministrazione di farmaci gli aveva permesso di superare la crisi. Una denuncia per guida in stato di ebbrezza è stata eseguita nei confronti di un ternano di 25 anni dai carabinieri del Nucleo Radiomobile. Il giovane è stato fermato nella notte tra sabato e domenica in via del Rivo mentre, palesemente ubriaco, era alla guida della propria autovettura. L’uomo veniva sottoposto ad esame con etilometro dal quale il quale emergeva il superamento del limite del tasso alcolemico consentito dal Codice della Strada di oltre quattro volte. Oltre alla denuncia penale gli veniva ritirata la patente di guida con decurtazione di 10 punti. Infine, i carabinieri della stazione di Sangemini hanno denunciato in stato di libertà un cittadino marocchino di 23 anni, senza fissa dimora, poiché, fermato per un normale controllo, era risultato inottemperante ad un ordine di espulsione emesso dal Prefetto di Perugia. Lo straniero è stato sottoposto alle procedure per l’allontanamento dal territorio nazionale.

23/4/2007 ore 5:50
Torna su