03/12/2020 ore 20:05
Amelia: Legambiente lancia l'allarme sulla qualità dell'aria: nelle strade del centro c'è più benzene che nelle vie di Terni
Amelia presenta il livello di inquinamento da benzene più alto di tutta la provincia, compreso Terni città. A sottolinearlo è il Circolo di Legambiente dell'Amerino in relazione al rapporto annuale "Risultati della rete di monitoraggio degli inquinanti in atmosfera" che l'Agenzia per l'Ambiente della Provincia di Terni ha presentato in questi giorni. "La centralina posta dall'Arpa in Via della Repubblica - si legge in un comunicato - ha evidenziato una media annua di esposizioni da benzene di 7,1 ùg/m3. Questo dato supera di 2,1 ùg/m3 (oltre il 40%) i limiti della normativa europea. L'unica altra centralina Arpa a superare il limite, ma solo di 0,5, è quella di Terni-Borzacchini. Questi dati però sono probabilmente sottostimati perchè non sono state rilevate le concentrazioni dei mesi di gennaio, settembre, ottobre, novembre che storicamente sono tra quelli con le maggiori concentrazioni (nel 2005: gennaio 16,9; settembre 13,2; ottobre 13,2; novembre 5,2) per 'difficoltà di comunicazione. E' facile presumere che, se i dati fossero completi, la media sarebbe ancora più alta. Si notano picchi di concentrazione elevati soprattutto in alcuni mesi (marzo 10,4; giugno 12,3; dicembre 17,5; gennaio 2007 12,1; febbraio 2007 11,2); in cui i valori superano il doppio o il triplo della soglia di pericolosità. Nel rapporto pubblicato dai tecnici per l'ambiente della Provincia, si legge che tra gli effetti di una lunga e prolungata esposizione al benzene 'quelli cancerogeni, che interessano le cellule del sangue, sono sicuramente i più importanti. Anche in questo caso gli effetti sono proporzionali al grado di esposizione e possono andare da una semplice anemia fino alla variazione del contenuto di globuli bianchi e rossi nel sangue(leucemia)'. Noi segnaliamo da tempo, attraverso diverse iniziative pubbliche, l'urgenza rappresentata dal problema dell'inquinamento da benzene, sottolineando che la riduzione del traffico è necessaria per garantire la salute degli abitanti, oltre che per rivitalizzare il cuore della nostra città. Riteniamo - si legge ancora nel comunicato diffuso da Legambiente - che fornire una corretta informazione a tutti i cittadini su quanto emerge dalla relazione provinciale sia un dovere dell'Amministrazione comunale. La consapevolezza dei rischi ai quali quotidianamente sottoponiamo la salute nostra e dei nostri cari è sicuramente un ottimo strumento di sensibilizzazione alla necessità di una immediata ridefinizione del traffico nel centro di Amelia. Ridurre i fattori inquinanti diminuendo il numero di macchine che attraversano il nostro centro cittadino non è un'idea peregrina di qualche 'ambientalista un pò fissato': è garantire la salute della nostra comunità".
20/4/2007 ore 11:40
Torna su