04/12/2020 ore 11:14
Terni: il consigliere regionale Eros Brega (Margherita) chiede di fare chiarezza sulle strategie future dell'ospedale "Santa Maria"
E’ vero che sarà aumentato il numero dei dipartimenti dell’Azienda ospedaliera “Santa Maria” di Terni? Quali sono stati i motivi ispiratori? E soprattutto quali le finalità in termini di miglioramento delle prestazioni e dei servizi erogati all’utenza? Questi sono alcuni dei quesiti posti in un’interrogazione firmata dal consigliere regionale della Margherita Eros Brega. L’esponente di maggioranza con quest’atto interviene in riferimento “alle politiche sanitarie, disposte o in via di predisposizione, per la provincia di Terni, in presenza di palesi divergenze tra recenti dichiarazioni della presidente della Regione Maria Rita Lorenzetti circa l’intenzione di non aumentare il numero dei dipartimenti e voci ricorrenti che paventano, invece, un aumento, da 9 a 14 dei dipartimenti dell’Azienda Ospedaliera”. Nell’interrogazione Brega chiede anche di conoscere “quali eventuali procedure verrebbero utilizzate per l’assegnazione degli incarichi, considerato anche che sarebbe utile verificare se risponde al vero che in passato si sarebbero verificati procedimenti-scorciatoria per riconoscere mansioni dirigenziali a soggetti che non in possesso dei requisiti previsti dai regolamenti in termini di anzianità di carriera e qualificazione professionale”. Il consigliere regionale della Margherita infine vuole sapere “se non si ritiene utile e opportuna una maggiore dotazione di investimenti complessivi sul tessuto sanitario ternano, condizionata dalla preventiva fase concertativa e di verifica che coinvolga gli enti competenti a partire dalla Regione dell’Umbria e dal Consiglio regionale”.


20/4/2007 ore 5:29
Torna su