17/10/2019 ore 22:10
Bollo auto: anche in Umbria è possibile pagare attraverso il telefono e il computer con i sistemi chiamati "Telebollo" e "Bollonet"
Da pochi giorni anche in Umbria è possibile pagare il bollo auto attraverso il telefono e il computer. “Telebollo” e “Bollonet” sono i nuovi servizi attivati dalla Regione Umbria in collaborazione con l’Automobile Club Italia e rientrano – ha specificato il direttore regionale alle risorse umane, finanziarie e strumentali, Anna Lisa Doria - nell’ambito dei progetti di innovazione tecnologica rivolti in particolare all’erogazione one-line degli abituali servizi di sportello. Nel caso del “Telebollo”, chiamando il numero “199.711.711”, (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18), da telefono fisso o mobile gli automobilisti residenti in Umbria possono richiedere il pagamento della tassa auto con carta di credito (CartaSI, Eurocard/Mastercard, Visa, Carta Aura, Diners ed American Express) con addebito dell’importo della tassa e della commissione di servizio, pari al 2 per cento dell’importo dovuto, sul conto corrente del titolare. A rispondere sarà un operatore che richiederà i dati della carta di credito e quelli anagrafici dell’utente, nonché tutte le informazioni relative al veicolo, la scadenza dell’ultimo bollo pagato e l’indirizzo presso cui l’utente desidera venga consegnata la ricevuta dell’avvenuto pagamento. Dopo la verifica delle informazioni sarà autorizzata la transazione ed entro 15 giorni, all’indirizzo comunicato, verrà recapitata la ricevuta del pagamento effettuato. Il progetto, sviluppato dalla Direzione Servizi Delegati dell’Aci, è gestito dalla società Aci-Informatica. Il costo della telefonata è a carico dell’utente. Con la procedura “Bollonet”, navigando nel sito www.aci.it, l’utente può calcolare l’importo da pagare e scegliere di inoltrare il pagamento via telematica con addebito del 2 per cento dell’importo dovuto. La procedura operativa è analoga a quella del “Telebollo”. Le richieste e la riscossione del bollo auto sono curate dall’ “Aci” verificando i dati del veicolo, del cliente e della carta di credito e acquisendo il numero telefonico per eventuali comunicazioni di necessità. Tramite la procedura “Bollonet” è possibile pagare la tassa auto solo per i veicoli iscritti nei registri pubblici assoggettati al pagamento della tassa in base alla potenza effettiva del motore espressa in KV o CV (autovetture ed autoveicoli uso promiscuo, autobus, motocicli). Sia per “Bollonet” che per “Telebollo” l’ “Aci” effettua il controllo dei dati in archivio assicurando, così, all’utente la certezza dell’esatto importo da versare a titolo di tassa automobilistica.
10/4/2007 ore 15:15
Torna su