10/07/2020 ore 08:40
Università: anche la presidente della Regione Lorenzetti ha scritto al ministro Mussi per ricordargli gli impegni assunti in favore del polo ternano
Dopo la missiva del sindaco Paolo Raffaelli, che nei giorni scorsi aveva scritto al Ministro, anche la Presidente della Regione dell'Umbria, Maria Rita Lorenzetti, ha inviato al Ministro dell'Università e della Ricerca, Fabio Mussi, una lettera in merito agli impegni del Governo per il Polo universitario Didattico Scientifico di Terni. "Caro Ministro - scrive la Lorenzetti -, come ricorderai nel corso della tua gradita visita in Umbria del 4 dicembre 2006 avemmo modo di parlare del Patto di Territorio per lo Sviluppo di Terni e Narni, firmato il 4 agosto 2005 nella sede del Consiglio dei Ministri, al termine di una lunga e difficile vertenza con la ThyssenKrupp, vicenda che, peraltro, ti vide partecipe anche se in un ruolo diverso rispetto a quello che attualmente ricopri. Nel Patto si definì, tra gli altri, il seguente impegno: “ai fini del consolidamento del Polo Didattico Scientifico di Terni, il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca si impegna a mettere a disposizione dell’Università di Perugia, nell’arco del triennio 2005-2007, l’importo complessivo consolidato di 2 milioni di Euro a valere sul fondo per il finanziamento ordinario delle Università”. Tali risorse, come sai, non sono state finora erogate. Ai fini del consolidamento e dello sviluppo del Polo Universitario ternano già il 4 maggio 2001 fu sottoscritto, dall’allora Ministro dell’Università e della Ricerca e dell’Ateneo di Perugia, un Accordo di programma che assicurava 5 miliardi di lire triennali di consolidamento. Successivamente il MIUR, con nota n. 1672 del 6.10.2004, comunicava l’assegnazione di un contributo straordinario di cinquecentomila Euro consolidato nel Fondo ordinario dell’esercizio 2004, con l’impegno di consolidare nell’esercizio finanziario 2005 una ulteriore assegnazione di due milioni di Euro. Debbono essere ancora assegnati 600.000 euro. Nel frattempo, come hai avuto modo di verificare, il Polo Universitario è cresciuto, contando attualmente su sei Facoltà presenti con 15 Corsi di Laurea ed il numero delle iscrizioni, anche di provenienza extraregionale, è in costante aumento. La Presenza dell’Università di Perugia a Terni, peraltro risalente al 1975, si è pertanto consolidata e la Città può essere ormai considerata un punto di eccellenza scientifica nei campi della siderurgia, della meccanica e della chimica. E’ per questa ragione - conclude la presidente Lorenzetti -, che mi permetto di ricordarti come, sempre nel corso della tua visita, esprimesti la tua volontà rispetto alla conferma degli impegni presi dal precedente Governo nell’ambito del Patto di territorio di cui sopra. Nei prossimi mesi le Autorità accademiche dovranno approntare la programmazione delle attività per il prossimo biennio ed è quindi di fondamentale importanza non solo per loro, ma anche per le Istituzioni territoriali complessivamente intese, avere la certezza che quell’impegno sarà mantenuto. Nella certezza di un riscontro positivo, ti saluto cordialmente".
8/2/2007 ore 11:28
Torna su