14/08/2020 ore 01:40
Occupazione, firmata in Regione la convenzione sul progetto "Pari" per i lavoratori cosidetti "svantaggiati"
L’assessore alle politiche attive del lavoro della Regione Umbria, Maria Prodi, ed il Direttore regionale dell’”Inps”, Giampaolo Cianchetta, hanno sottoscritto stamani, a Perugia, la convenzione per l’erogazione del sussidio speciale in favore dei soggetti ammessi al progetto “Pari”. Il progetto rivolto ai lavoratori svatnggiati, prevede risorse per un milione e centomila euro. Beneficeranno dei contributi le donne con più di 40 anni in reinserimento lavorativo, i lavoratori iscritti alle liste di mobilità senza indennità, quelli in cassa integrazione straordinaria e le persone tutelate dalla legge 68/99 per il diritto al lavoro dei disabili. “Il programma Pari – ha spiegato Prodi - va in aiuto di circa 500 lavoratori umbri, con l’obiettivo del reimpiego e dell’incremento dell’occupabilità al fine di costruire una rete integrata di servizi dedicati, mediante la sperimentazione di sportelli di “workfare” presso i Centri per l’impiego, istituiti uno per ciascuna provincia”. Gli sportelli attribuiranno “doti” ai lavoratori, sotto forma di contributi per l’inserimento lavorativo e formativo. Realizzeranno inoltre azioni sull’offerta e sulla domanda e per l’erogazione di servizi allo sviluppo locale ed alla creazione di impresa. “Una volta portate a termine le azioni previste dal progetto – ha concluso l’assessore - i risultati che ne deriveranno avranno una sicura ricaduta occupazionale”.
7/2/2007 ore 9:34
Torna su