18/09/2020 ore 16:37
Viabilità: il Presidente Cavicchioli ha chiesto all'Anas di chiudere lo svincolo di Sangemini Sud per evitare ingorghi a Gabelletta e Borgo Rivo
E45 ed ex SS Valnerina sono state al centro di un incontro svoltosi nell’Ufficio di Presidenza della Provincia di Terni per analizzare le problematiche relative allo svincolo di San Gemini Sud e ai lavori della Terni-Rieti. All’incontro hanno partecipato il Presidente della Provincia, Andrea Cavicchioli, il Vice Presidente, con delega alla Viabilità, Loriana Stella, gli Assessori del Comune di Terni ai Lavori Pubblici, Alberto Pileri, e al Traffico, Gianfranco Salvati, il Presidente della Circoscrizione Colleluna, Leo Venturi, il Sindaco di San Gemini, Mauro Paci, i tecnici delle varie amministrazioni e l’ingegnere capo dell’Anas Umbria, Fausto Bruciati, con i suoi collaboratori. Per quanto riguarda la E/45, a seguito del confronto e della situazione rappresentata, il Presidente della Provincia invierà la richiesta all’Anas per la chiusura dello svincolo di San Gemini Sud, interessato dagli attuali lavori, e per dirottare il traffico verso Terni, sulla direttrice Narni, della E/45, usufruendo della rotatoria recentemente realizzata al fine di decongestionare il tratto viario Gabelletta-Borgo Rivo. Il provvedimento avrà carattere sperimentale per il mese di febbraio e consentirà di valutare ulteriormente il quadro di riferimento al fine di adottare le decisioni che saranno ritenute opportune per tutelare al meglio viabilità e ambiente. Per quanto concerne la ex SS Valnerina, che sarà interessata da provvedimenti necessari per i lavori della Terni-Rieti, il Presidente Cavicchioli ha chiesto all’Anas una relazione con l’indicazione delle necessità, dei tempi e delle proposte operative, al fine di convocare una riunione con i Comuni di Terni, Arrone, Ferentillo, Montefranco e Polino, con la presenza della stessa Anas, per adottare le decisioni indispensabili ad agevolare l’esecuzione dei lavori inerenti ad un’opera estremamente necessaria riducendo i disagi agli utenti e alle attività economiche. In quella sede saranno delineati i provvedimenti conseguenti con il coinvolgimento dei soggetti interessati.





31/1/2007 ore 20:52
Torna su